in

Crisi Governo, Conte si dimette: al via consultazioni da Mattarella, ultime notizie

Crisi Governo Conte si dimette, ora che succede? – Mercoledì 27 gennaio 2021. «Il Paese ha bisogno di un governo con una prospettiva chiara e una maggioranza ampia. Un governo con prospettive di salvezza. È il momento, che emergano in Parlamento le voci che hanno a cuore le sorti della Repubblica». Così il premier in un post pubblicato ieri sera su Facebook. Un messaggio arrivato dopo una lunga giornata di impegni: prima l’ultimo consiglio dei ministri, alle 9.30 del mattino, poi l’arrivo al Colle per rassegnare le dimissioni a Mattarella. Il capo di Stato “ha invitato l’esecutivo a rimanere in carica per il disbrigo degli affari correnti”. Da oggi cominceranno le consultazioni per la formazione di un nuovo governo.

leggi anche —> Cosa può fare un governo in carica per gli affari correnti

crisi governo conte

Crisi Governo Conte si dimette, al via consultazioni da Mattarella: ultime notizie

«Ringrazio ogni singolo ministro, per ogni giorno di questi mesi insieme», ha detto il premier uscente alla sua ormai ex squadra di governo, che si è mostrata vicina e compatta. Come scrive “Repubblica” un lungo e scrociante applauso avrebbe accompagnato l’uscita di scena di Conte al Consiglio dei ministri. In seguito questi è salito al Colle, ufficializzando la delicata crisi di governo, aperta la scorsa settimana dal leader di Italia Viva Matteo Renzi. La giornata di Conte si è conclusa al Senato e alla Camera, dove il premier ha comunicato ai presidenti, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, di aver rimesso il mandato al presidente della Repubblica. «Quello che conta è che la Repubblica rialzi la testa, al di là di chi sarà chiamato a guidare l’Italia», ha scritto sempre su Facebook Giuseppe Conte, che nei prossimi giorni continuerà a «svolgere il servizio al Paese con senso di responsabilità e profondo impegno».

crisi governo conte

Verso il Conte Ter, ma quali sono gli altri scenari possibili?

Che accadrà? Gli scenari possibili sono tanti. Il meno probabile il voto anticipato; quello che invece si sta facendo sempre più strada vede un reincarico del premier uscente, il cosiddetto Conte Ter. Soluzione quest’ultima in cui sperano Pd, M5s e Leu. La prima mossa di Mattarella sarà quella di avviare le consultazioni con tutte le forze politiche. A stringersi attorno a Conte i grillini: «È l’unica persona che in questa fase storica possa rappresentare la sintesi e il collante di questa maggioranza», le parole di Vito Crimi. Sulla stessa lunghezza d’onda Leu e Pd. In queste ore però fanno rumore le dichiarazioni del capogruppo dem al Senato, Dario Marcucci: «Non è Conte premier a tutti i costi, anche se il buonsenso ci guida in quella direzione». L’ipotesi dunque di un sostituto non è così priva di fondamento, tutto può accadere. Leggi anche l’articolo —> Consultazioni Governo 2021: chi sarà presente e come funzionano

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Disbrigo degli affari correnti significato

Cosa può fare un governo in carica per gli affari correnti

Shoah testimonianze

Giorno della memoria, Wikipedia approfondisce le testimonianze sulla Shoah contro i negazionisti