in

Diego Armando Maradona resta in ospedale: «Ha episodi confusionali compatibili con i sintomi dell’astinenza»

Il pibe de oro, Diego Armando Maradona, martedì scorso (3 Novembre 2020) è stato operato d’urgenza per rimuove un ematoma subdurale alla testa. L’intervento è riuscito benissimo, ma l’ex calciatore resterà in ospedale ancora per qualche giorno poiché, come dichiarato dal chirurgo Leopoldo Luque, ha avuto “episodi confusionali” compatibili con i “sintomi dell’astinenza”. Il campione, che lo scorso 30 ottobre ha compiuto 60 anni, ha dovuto dunque affrontare un’operazione delicata e ora avrà bisogno di un po’ di tempo per tornare più forte di prima. Tantissimi sono stati i messaggi di affetto da parte del mondo dello sport (e non solo) per l’ex numero 10 del Napoli.

Leggi anche –> Diego Armando Maradona si racconta per i suoi 60 anni: «Vorrei segnare ancora all’Inghilterra, ma con la mano destra!»

maradona operato

Diego Armando Maradona resta in ospedale dopo l’intervento al cervello

Diego Armando Maradona rimarrà ricoverato per alcuni giorni nella clinica di Olivos dove, martedì scorso, è stato operato per un ematoma subdurale alla testa. In conferenza stampa il chirurgo Leopoldo Luque, parte della squadra di medici che ha operato con successo l’ex Pibe de Oro, ha dichiarato: «Posso dirvi che Diego sta molto bene, la Tac è stata positiva, abbiamo pure ballato. Nel post operatorio Diego ha avuto degli episodi di confusione. Assieme agli altri medici che lo hanno in cura, li abbiamo associati a un quadro di astinenza che andrà curato e questo richiederà alcuni giorni. Crediamo sia la cosa migliore per Diego». Dunque, nonostante il suo desiderio di poter tornare a casa, Diego Armando Maradona per ora resta in ospedale.

Maradona ricoverato

Il messaggio di Gonzalo Higuain

L’ex attaccante della Juventus Gonzalo Higuain, come riportato da Mediagoal.it, ha rivolto un pensiero di pronta guarigione per Diego Armando Maradona, il quale in queste ore si trova ancora in ospedale dopo l’operazione alla testa: «È una persona a cui sarò grato per tutta la vita perché mi ha dato la possibilità di giocare in nazionale e mi ha fatto disputare un mondiale a 23 anni. Mi ha dato fiducia. Gli auguriamo una pronta guarigione, la salute è la cosa più importante. Maradona si merita di stare bene perché quando è in campo si sente bene, ma se non è in salute non può farlo. Spero che questa fase post operatoria gli consenta di ritrovare la condizione migliore per tornare in campo. Mi auguro che torni davvero felice, il calcio è ciò che lo rende contento». >> Altre News

Carlo Conti come sta

Covid, Carlo Conti in ospedale lotta contro una “brutta bestia”

dayane mello

Dayane Mello Instagram, al naturale in spiaggia: vestita solo della sua bellezza