in

Chi è Dmitry Muratov, il giornalista che ha vinto il Premio Nobel per la Pace 2021

Dmitry Andreyevich Muratov è un giornalista russo che ha vinto il premio Nobel per la Pace 2021. Ha guadagnato il premio grazie al suo coraggio nell’affrontare temi ostici come la corruzione governativa e le violazioni dei diritti umani.

dmitry muratov

Dmitry Muratov vincitore del Nobel per la Pace 2021 (immagine da static.themoscowtimes.com)

Dmitry Muratov chi è il giornalista vincitore del Premio Nobel per la Pace 2021

Il giornalista è nato il 30 ottobre 1961 e ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace 2021 insieme a Maria Ressa. Ha studiato la Facoltà di Filologia presso l’Università Statale di Mosca Lomonosov. Mentre era al college, ha collaborato con i giornali locali. Successivamente ha prestato servizio nell’Armata Rossa dal 1983 al 1985.

Dal 1987 ha dato il via alla sua carriera giornalistica: ha iniziato a lavorare come corrispondente per il giornale Volzhsky Komsomolets. I suoi superiori rimasero così colpiti dal suo talento che alla fine del suo primo anno ricevette la nomina di capo del dipartimento giovanile della Komsomolskaya Pravda, e in seguito fu promosso redattore di articoli di notizie. Nel 1993 insieme a più di 50 colleghi fondarono il Novaya Gazeta. Il loro obiettivo era creare una pubblicazione che fosse “una fonte onesta, indipendente e ricca” per i cittadini russi. La missione del giornale era quella di denunciare le ingiustizie, conducendo indagini approfondite su questioni relative ai diritti umani, alla corruzione e all’abuso di potere. I giornalisti hanno dovuto iniziare da zero ma il loro lavoro fu subito apprezzato. Infatti l’ex presidente sovietico Mikhail Gorbaciov donò parte del suo premio Nobel per la pace per pagare gli stipendi ei computer per il giornale.

ARTICOLO | Chi è Maria Ressa, la giornalista che ha vinto il Premio Nobel per la Pace 2021 (con Dmitry Muratov)

ARTICOLO | A Torino la finale dell’Eurovision 2022: sbaragliate Milano e Roma, ecco il motivo

Dmitry Muratov

Dmitry Muratov (immagine da dynaimage.cdn.cnn.com)

Dmitry Muratov al Novaya Gazeta

Novaya Gazeta è stato definito “l’unico giornale veramente critico con influenza nazionale in Russia oggi” dal Comitato per la protezione dei giornalisti. Novaya Gazeta ha portato alla luce molti scandali successi in Russia negli anni. Tra questi, ha fatto chiarezza sulla storia dello scandalo del riciclaggio di denaro della Banca industriale internazionale il 26 novembre 2001. La Gazzetta ha perso numerosi giornalisti a causa di omicidi sospetti. Muratov ha abbandonato il giornale nel 2017, dopo aver trascorso oltre 20 anni come caporedattore. Ha poi ripreso il suo posto nel 2019 dopo che lo staff del giornale aveva votato per il suo ritorno.

Muratov nel corso degli anni ha vinto numerosi premi. Nel 2007 ha ricevuto un Premio Internazionale per la Libertà di Stampa dal Comitato per la Protezione dei Giornalisti, per aver difeso la libertà di stampa di fronte ad attacchi, minacce o prigionie. Poi il 18 gennaio 2010 ha ricevuto l’ordine della Legion d’onore, la più alta decorazione di Francia, nel grado di Cavaliere. Il 29 maggio 2010 ha vinto per la Novaya Gazeta il premio Four Freedoms for Freedom of Speech a Middelburg, Paesi Bassi.>>Tutte le notizie

Seguici sul nostro canale Telegram

Gabriele muccino

Gabriele Muccino, la verità sulla lite con il fratello Silvio: «È stato come un lutto»

incidente luisago

Incidente a Luisago nella notte, moto contro un marciapiede: chi è la giovane vittima