in

Berlusconi è la prima scelta, ma Salvini ha un piano B per il Colle: “Il nome che ha in testa…”

Quirinale 2022, tutti col fiato sospeso. Anche Enrico Letta, leader del Pd, starebbe aspettando un qualche segnale da parte di Matteo Salvini sulla partita del Colle. Il fischio di inizio è vicino e per ora il segretario della Lega non ha fatto altro che ripetere il suo appoggio a Silvio Berlusconi, che ovviamente è un’ipotesi sgradita ai dem. «Una sua indicazione sarebbe decisiva», avrebbe detto un esponente del Pd, confidandosi con un giornalista di “Libero”. Delle alternative in verità ci sarebbero: un nome su tutti intrigherebbe l’ex ministro dell’Interno, consapevole che in certe situazioni un piano B è necessario (a volte anche C, D e a seguire). Quello del Cavaliere resta infatti un salto nel buio: occorre un paracadute, se non altro per rendere più dolce la discesa.

leggi anche l’articolo —> Quirinale, Feltri “affossa” Berlusconi e fa una previsione: “Nelle democrazie succede…”

Salvini piano b

Berlusconi è la prima scelta, ma Salvini ha un piano B per il Colle: “Il nome che ha in testa…”

È sicuro di potercela fare, Silvio Berlusconi. E a Villa Grande, all’incontro in programma per parlare di Quirinale, lo ribadirà. Il sostegno degli alleati è “convinto e compatto”, l’avrebbe rassicurato in queste ora Salvini. Ma la Lega ha chiesto giustamente di lavorare ad un piano B. Una seconda opzione che il segretario del Carroccio avrebbe già pronta. Qual è il piano segreto? A svelare le intenzioni di Salvini «Libero», che fa nome e cognome del possibile candidato che potrebbe volare presto al Colle. Riccardo Molinari, capogruppo del Carroccio, ha detto che «occorre preparare un piano B, trovare anche un’altra figura di centrodestra che sia condivisibile dal centrosinistra». Sibillino, ha aggiunto pure che «i nomi autorevoli non mancano». Così il giornale di Feltri ha sganciato la bomba in un pezzo uscito oggi, svelando il profilo che avrebbe in mente Matteo Salvini: “È quello di Letizia Moratti, ex sindaca di Milano, oggi vicepresidente e assessore al Welfare della giunta lombarda. Nell’incontro che ha fatto ieri con Giovanni Toti e Luigi Brugnaro, i leader di Coraggio Italia, Salvini ha tracciato un ritratto del candidato del “piano B” che collima alla perfezione con quello della Moratti. Del resto: non è Letta che insiste sulla necessità di dare più spazio alle donne nelle istituzioni?”. 

Salvini piano b

L’incontro del centrodestra a Villa Grande

Fausto Carioti su “Libero” scrive che Moratti però potrebbe non soddisfare il Pd: “Le donne ai piani alti vanno bene solo se sono di sinistra. Infatti dal Nazareno hanno fatto sapere al centrodestra che sulla Moratti, così come sul presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, il Pd non intende convergere”. Dunque? Si dovrà attendere qualche settimana prima di saperne di più. Intanto Serenella Mattera sull’«Ansa» spiega che Berlusconi non demorde mica: “A villa Grande continua a tenere aggiornato il pallottoliere, con i capigruppo: il centrodestra conta sulla carta circa 450 grandi elettori, ne mancano quindi una sessantina alla maggioranza assoluta, ma ne servono di più, se si vuol stare al sicuro dai franchi tiratori”. Al suo fianco il Cavaliere ha un fedelissimo, che si starebbe battendo e spendendo moltissimo: Vittorio Sgarbi. Leggi anche l’articolo —> Berlusconi, “l’operazione scoiattolo” e la chiamata (inutile) alla no vax Granato

Quirinale 2022 Salvini

 

Seguici sul nostro canale Telegram

covid perché si perde gusto e olfatto

Perché il Coronavirus toglie gusto e olfatto, quanto dura: cosa dicono gli esperti

Covid bollettino 14 gennaio 2022

Covid oggi 1.679 in terapia intensiva (+11), 186.253 nuovi casi e 360 morti