in

Quanto guadagna il giudice di “Amici 20” Emanuele Filiberto?

Emanuele Filiberto, insieme a Stefano De Martino e Stash, fa parte della giuria di Amici 20. Il discendente della casata reale dei Savoia, da quando è rientrato in Italia, nel 2002, è stato protagonista in diversi programmi televisivi e talent show. E’ molto difficile stimare il patrimonio di Emanuele Filiberto, ma ci sono alcune indiscrezioni su alcuni cachet percepiti dal personaggio per alcune apparizioni televisive.

Emanuele Filiberto di Savoia

Emanuele Filiberto di Savoia

Emanuele Filiberto ha vissuto per molto tempo lontano dall’Italia anche per via del regime di esilio previsto dalla Costituzione repubblicana per i discendenti maschi degli ex re d’Italia. E’ potuto tornare nel Bel Paese solo nel 2002 e, da quel momento, si è fatto largo pian piano nel mondo della televisione italiana partecipando a programmi di grande successo.

Nato a Ginevra il 22 giugno 1972, Emanuele Filiberto è l’unico figlio di Vittorio Emanuele di Savoia e Marina Ricolfi Doria, nipote di Umberto II di Savoia, ed è quindi l’erede della dinastia. È cresciuto in Svizzera e dopo aver conseguito il diploma scientifico a Losanna, ha frequentato l’Università di Ginevra, iscrivendosi prima ad architettura e in seguito finanza. Ha lavorato come consulente finanziario e a soli 26 anni ha dato vita al fondo d’investimento Altin. Ha lavorato quindi per Republic National Bank e in seguito per la Syz Bank.

Emanuele Filiberto carriera

Da quando però è rientrato in Italia, nel 2002, Emanuele Filiberto ha preferito percorrere la strada dello spettacolo. Ricordiamo, nel 2009, la partecipazione a Ballando con le stelle nel quale si è messo in gioco e si è fatto conoscere dal grande pubblico. Ha avuto anche la possibilità di partecipare al Festival di Sanremo con la canzone Italia amore mio, insieme con Puto e il tenore Luca Canonici, piazzandosi al secondo posto nella classifica della kermesse ligure.

Personaggio “poliedrico”, Emanuele Filiberto si è buttato anche in politica, prima nel 2005 con il suo movimento Valori e Futuro con cui si è presentato alle elezioni politiche del 2008 risultando l’ultimo partito in assoluto per ordine di preferenza, e nel 2009 si candida alle europee nelle file dell’Unione di Centro, anche qui ottenendo un flop. L’erede Savoia ha anche un animo imprenditoriale: subito dopo il suo ingresso in Italia aveva lanciato una linea di t-shirt con l’amico Enzo Fusco. Qualche anno fa inoltre ha lanciato in California un franchising di street food truck della pasta fresca chiamato Prince of Venice (che è il titolo nobiliare che usa insieme a quello di principe di Piemonte, titoli non riconosciuti dallo Stato italiano e quindi privi di valore legale).

Emanuele Filiberto patrimonio

Stimare il patrimonio di Emanuele Filiberto di Savoia è molto difficile. Dopo la confisca dei beni sancita dalla Costituzione, la famiglia Savoia non dovrebbe possedere nulla dell’eredità reale. Si stima comunque che il residuo patrimonio Savoia esistente potrebbe valere centinaia di miliardi, tra liquidi, beni immobiliari, castelli, ville e società costituite all’estero. Per esempio, in Svizzera la famiglia Savoia, possiede, possedeva o possederebbe almeno sei proprietà: cinque nella regione ginevrina e una a Gstaad. “Sua altezza il principe” Emanuele Filiberto possiede anche una decina di auto d’epoca tra cui una Fiat Topolino e una Ac Cobra e un’altra casa a Parigi, dove la famiglia soggiorna spesso, e dove quest’estate i ladri hanno portato via un bottino da 500 mila euro in gioielli.

ARTICOLO | Chi è Emanuele Filiberto di Savoia, dall’esilio all’ingresso in Italia: carriera e vita privata del principe

Emanuele Filiberto giudice ad Amici 20

Sulla retribuzione di Emanuele Filiberto come giudice ad Amici non ci sono informazioni precise. Circolano invece alcune indiscrezioni circa i cachet percepiti dal “principe” dalle varie trasmissioni televisive. Secondo il sito Money, ad esempio, Emanuele Filiberto avrebbe incassato circa 350mila euro per partecipare come concorrente di Ballando con le Stelle. In un’intervista rilasciata a Tv Talk, su Rai Tre, l’erede Savoia ha parlato della sua esperienza a Pechino Express rivelando di aver percepito circa 10 mila euro a puntata. E ha dichiarato: “Ho dimezzato quello che avevo normalmente su Rai1”. Non ci sono però informazioni sul suo cachet come giudice del serale di Amici 20. Maria De Filippi, però, in una sessione di chat con i fan, ha detto che ad Amici non ci sono compensi stratosferici. >> Tutte le notizie di gossip 

samuele barbetta

‘Amici’, Samuele eliminato ringrazia Maria De Filippi: “Sei stata la mia prima fan qui dentro”

Claudia Ruggeri Instagram

‘Avanti un altro’, ‘Miss Claudia’: “Bonolis si lascia andare con me perché mi conosce bene”