in

Enrico Papi dimagrito per malattia? «Tutto è cominciato con ‘Ballando con le stelle’»

Enrico Papi, che su Tv 8 sta vivendo la «sua terza vita televisiva», come la chiama lui, è tornato sul piccolo schermo con uno show fresco “Name That Tune – Indovina la Canzone”, gara musicale tra vip, prodotta da Banijay Italia, apprezzata molto dal pubblico. Il conduttore è apparso in forma strepitosa, tant’è che qualcuno sui social ha azzardato il paragone addirittura con Gabriel Garko. Per molti la somiglianza fisica con l’attore de ‘L’Onore e il Rispetto’ sarebbe oggi impressionante. Prima di affrontare la nuova esperienza televisiva Enrico Papi ha rilasciato una lunga intervista ad ‘Ok Salute e Benessere’, in cui ha parlato del suo dimagrimento e dei motivi dietro ai kg in meno«Per presentarmi in forma alla scorsa edizione di “Ballando con le stelle” ho cambiato dieta: tante insalatone al posto delle megaspaghettate. Ho perso tre taglie», ha raccontato il 55enne romano. Nessuna malattia, ma la semplice volontà di mettersi a dieta. 

leggi anche l’articolo —> Veronica Maya malattia: «Quella vergogna mi ha tormentato per tanto tempo»

Enrico Papi dimagrito

Enrico Papi dimagrito per malattia? «Tutto è cominciato con ‘Ballando con le stelle’»

«Nessuna dieta miracolosa, nessun guru della sana alimentazione, niente medicinali, integratori o diavolerie di ogni genere. Soltanto una riduzione equilibrata delle porzioni che mi mettevo nel piatto e tanta attività fisica. È così che nell’arco di nove mesi sono riuscito a perdere ben 18 chili. In maniera graduale e senza privarmi quasi di nulla. Mettendoci tanta costanza e buona volontà», ha confidato Enrico Papi. «Tutto è cominciato quando Milly Carlucci mi ha proposto di partecipare alla scorsa edizione di Ballando con le stelle. Nonostante la mia taglia 50 e il mio peso che superava abbondantemente gli 80 chili per il mio metro e 78 di altezza, l’idea che non fossi nella forma fisica ideale per affrontare un impegno di quel genere non mi aveva neppure sfiorato (…). Ma quando sono cominciate le prove e i primi allenamenti con la mia maestra di ballo, mi sono reso conto che mi bastavano due ore per ritrovarmi letteralmente ko. Non era questione di non saper ballare, era che proprio non ce la facevo fisicamente», ha proseguito il conduttore.

«Mi sono reso conto che mi bastavano due ore per ritrovarmi letteralmente ko»,la scelta di mettersi a dieta

«Ho iniziato a ridurre con decisione tutte le dosi. Aumentando, in compenso, il pesce, i legumi e le verdure, e introducendo tè verde e tisane. Ho scelto di puntare su un pasto principale durante la giornata, consistente in un mix di tutte le insalate verdi possibili e immaginabili (che amo da sempre); arricchite di volta in volta da pollo o tonno o tacchino o salmone. Una sorta di piatto unico sano e sostanzioso, restando molto più leggero con gli altri pasti della giornata», ha affermato Papi, che ha chiarito di non aver seguito una dieta drastica. Tant’è che c’è anche qualcosa che proprio non ha eliminato: «il cornetto a colazione, un bicchiere di vino rosso a cena, la pizza una volta a settimana, un quadratino di cioccolato fondente, perfino una frittura un paio di volte al mese».

Enrico Papi dimagrito: attualmente è una taglia 46

E gli effetti sono sotto gli occhi di tutti: «In tre mesi ho potuto finalmente constatare anche i primi risultati tangibili: il fisico molto più asciutto, gli addominali che iniziavano a delinearsi e la taglia che scendeva via via fino alla mia attuale 46. Dopo la fine del programma ho continuato a mantenere il nuovo regime alimentare e ho proseguito con l’attività fisica, anche in questo caso costante, ma senza eccessi: un’oretta di camminata veloce quasi tutti i giorni, oppure di palestra, avvalendomi di pesi che non superano i 15 chili», ha concluso Enrico Papi. Leggi anche l’articolo —> Paola Barale strepitosa a “Name That Tune”: fa dimenticare Elettra Lamborghini e Anna Tatangelo

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Paola Barale

Paola Barale strepitosa a “Name That Tune”: fa dimenticare Elettra Lamborghini e Anna Tatangelo

Nero a metà 2 anticipazioni

“Nero a metà 2” anticipazioni quinta puntata: Carlo dirà addio a Cristina?