in

Tragedia a Favara, madre e figlio trovati cadavere in casa: uccisi da colpo di pistola

Tragedia familiare a Favara, città di circa 30mila abitanti alle porte di Agrigento, in Sicilia. Secondo quanto riportato dai media locali un uomo, un impiegato scolastico cinquantaduenne, si è tolto la vita con una pistola. Accanto al corpo suo è stato ritrovato anche quello dell’anziana madre. La donna di 83 anni era riversa sul pavimento quando nell’appartamento in via Bachelet sono intervenuti i sanitari del 118. Stando alle prime verifiche la signora sarebbe deceduta dopo aver trovato il figlio morto suicida in casa. Le indagini sono ancora in corso.

leggi anche l’articolo —> Trovati resti umani a Maranello, sono di Saman Abbas? Le ultime notizie

omicidio Favara

Tragedia a Favara, madre e figlio trovati cadavere in casa: uccisi da colpo di pistola

Come riporta «La Sicilia», secondo i sanitari del 118, la salma del cinquantaduenne era fredda, mentre quella della madre, era più calda, chiaro segno che la morte della donna, pensionata 83enne, era avvenuta dopo quella del figlio. Probabilmente il cuore dell’anziana non ha retto al dolore alla vista del figlio che si era tolto la vita. Subito dopo la scoperta delle salme, si era sparsa la voce di un omicidio-suicidio. Le investigazioni dei militari dell’Arma, coordinati dal comandante della compagnia di Agrigento, il maggiore Marco La Rovere, e della Procura, non si fermano. La pistola revolver 357 magnum, con matricola abrasa, utilizzata da Angelo Maria, operatore scolastico di 52 anni, è stata sequestrata. La madre si chiamava Antonia Volpe, pensionata di 83 anni. A trovare le due salme a Favara l’altro figlio della signora, un imprenditore edile di 46 anni. Decise saranno le sue parole per ricostruire il contesto familiare.

omicidio Favara

Altro decesso a Palermo, uomo di 40 anni trovato riverso per terra con una corda attaccata al collo

Nella stessa giornata, a Palermo, un uomo è stato trovato riverso per terra con una corda attaccata al collo e una estremità legata ad una ringhiera. A chiamare i soccorsi è stato un vigilante. L’uomo non aveva documenti addosso, ma è stato identificato. Si tratta di un cittadino del Bangladesh di 40 anni. Anche su questo caso indagano le forze dell’ordine. Leggi anche l’articolo —> Ritrovato cadavere in un borsone, forse è di Isabella Noventa o Samir El Attar: indagini in corso

 

Seguici sul nostro canale Telegram

omicron 2

Nuovi sintomi Covid, l’allarme dei medici: “Non sappiamo che variante sia”

sileri

Sileri: «Il Green Pass sarà eliminato, la terza dose va fatta a prescindere»