in

Federico Bernardeschi ricorda Gino Strada su Instagram: «Con lui se ne va il suo altruismo puro»

Il calciatore della Juventus, Federico Bernardeschi, ha deciso di ricordare Gino Strada, scomparso ieri 13 Agosto 2021 all’età di 73 anni, con un lungo e commovente post su Instagram. Chi era Gino Strada? All’anagrafe Luigi, è stato un medico, attivista e filantropo italiano, fondatore, assieme alla moglie Teresa Sarti, dell’ONG italiana Emergency. Il numero 20 dei bianconeri ha ringraziato il medico per il lavoro svolto in tutti questi anni. Le sue parole non sono passate inosservate e in pochissimo tempo il post è stato invaso da un marea di like e commenti del tipo: «Grande anima quella di Gino. L’umanità ha così bisogno di persone come lui», «Cuore d’oro Berna» e «Condivido ogni tua parola».

Federico Bernardeschi Gino strada Instagram

Federico Bernardeschi ricorda Gino Strada su Instagram

Federico Bernardeschi ha deciso di ricordare Gino Strada con un lungo e commovente post su Instagram. Il calciatore della Juventus ha scritto: «Se n’è andato Gino Strada e con lui se ne va il suo altruismo puro e quella disponibilità innata al sacrificio che caratterizza solo gli uomini giusti.
La sua è stata una spinta inesauribile e perpetua a rincorrere sempre e soltanto la giustizia, a pretenderla sopra ogni cosa». Poi ha aggiunto (vai al post): «Gino Strada ci ha insegnato che elevarsi al di sopra degli altri è sbagliato ma che insorgere per un ideale di giustizia non è solo giusto, ma anche necessario. E che è sbagliato accontentarsi di poco quando in ballo ci sono i diritti umani, che bisogna sempre pretendere il massimo perché solo il massimo impegno politico e sociale può produrre, per davvero, la fine delle disuguaglianze tra i popoli».

ARTICOLO | Federico Bernardeschi nuovo numero di maglia, dal 33 al 20: svelato il perchè

ARTICOLO | Federico Bernardeschi addio al celibato dopo il matrimonio: il look da coniglietto rosa sorprende i fan

Parole commoventi e condivise dai fan

Sempre nel suo lungo messaggio su Instagram per Gino Strada, Federico Bernardeschi ha scritto: «Gino Strada e la sua intera vita ci hanno insegnato che la beneficienza non deve e non può essere pietà, ma che deve essere vista e soprattutto vissuta come restituzione della dignità. Ci ha insegnato che essere e restare dalla parte giusta per una vita intera è possibile e che non ci si può stancare mai di rincorrere la giustizia sociale. Per questo motivo, forse, la sua esistenza può essere sembrata una lunghissima e grandissima utopia. Del resto, come può un uomo solo lottare contro i giganti e vincere? Eppure Gino ci ha dimostrato che un’utopia giusta non è affatto impossibile da raggiungere».

Infine, Federico Bernardeschi ha scritto: «Gino e Teresa, insieme, hanno lasciato al mondo l’eredità inestimabile di una macchina perfetta quale è Emergency, da loro sognata e realizzata come strumento al servizio dell’umanità per fare ammenda ai torti che l’umanità stessa osa, da sempre, infliggere a se stessa attraverso le guerre. E allora caro Gino, grazie di tutto, grazie per la testimonianza che la tua stessa vita è stata, grazie per aver insegnato a tutti noi che l’attivismo può essere un bellissimo vizio e che l’amore verso il prossimo non è una bestemmia». >> Altri Gossip

Foto dal profilo Instagram di Federico Bernardeschi (@fbernardeschi)

crollo ponte Morandi

Tre anni fa il crollo del Ponte Morandi, Egle Possetti: «La battaglia di noi familiari va avanti»

gino strada moglie

Chi è Simonetta Gola, la moglie di Gino Strada: seconde nozze dopo Teresa Sarti