in

Chi è Filippo Patroni Griffi: carriera, vita privata e curiosità. La biografia completa

Non solo l’ipotesi Mario Draghi per la corsa al Colle. In queste ore si fanno largo anche i nomi della coordinatrice dei servizi segreti Elisabetta Belloni, dell’ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini e del già ministro della Giustizia Paola Severino. Nel caso in cui l’ex numero uno della Bce passasse al Quirinale, potrebbe diventare premier Filippo Patroni Griffi. Ripercorriamo la lunga carriera di quest’ultimo, svelando qualche curiosità.

leggi anche l’articolo —> Chi è Marta Cartabia, il ministro della Giustizia: carriera e vita privata

Filippo patroni griffi

Chi è Filippo Patroni Griffi: carriera, vita privata e curiosità. La biografia completa

Filippo Patroni Griffi, originario di Napoli, è nato il 27 agosto del 1955. Più giovane dunque di Mario Draghi, classe 1947. Magistrato, funzionario e politico italiano, è stato dal 25 settembre del 2018 Presidente del Consiglio di Stato. È stato ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione nel governo Monti, nonché sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel governo Letta. Proveniente da una famiglia aristocratica partenopea, Filippo Patroni Griffi è figlio di un magistrato e parente del regista Giuseppe. Dopo la maturità classica ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli nel 1977. Due anni dopo l’ingresso in Magistratura. Filippo Patroni Griffi è stato referendario del TAR, prima di diventare consigliere di Stato nel 1985. Nel Consiglio di Stato è stato presidente della IV sezione, direttore dell’Ufficio del Massimario, presidente aggiunto e, infine, dal 25 settembre 2018, presidente. Ha ricoperto a lungo l’incarico tecnico di capo dell’ufficio legislativo del Dipartimento della funzione pubblica con i ministri Sabino Cassese, Franco Frattini, Giovanni Motzo e Franco Bassanini.

Filippo patroni griffi

Ha ricevuto negli anni vari riconoscimenti

Filippo Patroni Griffi è stato inoltre capo di gabinetto del ministro per le riforme istituzionali Giuliano Amato nel primo governo D’Alema; capo di gabinetto della funzione pubblica con il ministro Renato Brunetta nel quarto governo Berlusconi. E ancora capo del Dipartimento affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio nel secondo Governo Prodi. È stato, inoltre, segretario generale dell’Autorità del Garante per la protezione dei dati personali dal 2005 al 2011 e membro della Commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche (CiVIT) dal 2009 al 2011. Da maggio 2021 è presidente di ACA-Europe, associazione che raggruppa le Alte Corti Amministrative europee. Il 15 dicembre scorso è stato eletto giudice della Corte costituzionale dai magistrati del Consiglio di Stato in sostituzione di Giancarlo Coraggio. Questi lascerà l’incarico il 28 gennaio 2022. Ha ricevuto nel corso della sua carriera vari riconoscimenti: nel 2013 è stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Della vita privata si sa pochissimo: è sposato e ha due figli. Leggi anche l’articolo —> Chi è Elisabetta Belloni: carriera, vita privata e curiosità. La biografia completa

Filippo patroni griffi

 

Seguici sul nostro canale Telegram

pensioni Inps

Arriva “PensAmi”, il simulatore di calcolo per la pensione: come funziona

incidente

Incidente mortale a Sassuolo: perde la vita un 16enne in scooter