in

Gianni Morandi e Laura Efrikian: il dolore straziante per la perdita della loro bambina

Laura Efrikian è stata una annunciatrice, conduttrice e attrice italiana. Per quanto riguarda la sua vita sentimentale, la Efrikian è famosa soprattutto per essere stata la prima moglie di Gianni Morandi. I due si sono sposati nel 1966 e hanno divorziato nel 1979. L’ex coppia ha avuto due figli: Marianna, nata nel 1969, e Marco, nato nel 1974. Prima di loro Laura Efrikian e Gianni Morandi hanno subito un forte trauma: la loro primogenita Serena, nata nel 1967, è morta poche ore dopo la sua nascita. Un dolore immenso che ha profondamente sconvolto la loro vita e che ricorderanno per sempre. La Efrikian, durante varie interviste, ha ricordato la morte della prima figlia avuta da Gianni Morandi.

Leggi anche –> Gianni Morandi distribuisce il pranzo ai poveri: «Non faccio nulla di eroico. Mi fa piacere essere qua»

Gianni Morandi figlia morta, il dolore per la perdita di Serena avuta da Laura Efrikian

Laura Efrikian e Gianni Morandi nel 1967 hanno subito la perdita della loro prima figlia Serena. Durante una lunga intervista a “Vieni da me”, Laura Efrikian ha ricordato quel momento difficile della loro vita: «Quando sei incinta non pensi mai possa finire male, soprattutto quando hai vent’anni. Sei sicura che tutto andrà bene. Invece poi la realtà ti mette di fronte ad un dramma. Ricordo la corsa in clinica, verso la sala operatoria, le lenzuola bianche. Poi torno in camera, e vedo che mi portano solo fiori. Dopo un po’ tornano le infermiere, prendono i fiori e li portano via. Sentivo una sensazione di disagio. Poi Gianni venne, fu molto bravo, trovò le parole giuste. Eravamo due ragazzi che affrontano una tragedia».

Il ricordo del cantante

Durante una lunga intervista ai microfoni di Silvia Toffanin a Verissimo, Gianni Morandi ha raccontato la figlia morta Serena. La bambina era nata dal legame con l’ex moglie Laura Efrikian. La sua primogenita è morta poche ore dopo essere venuta alla luce, questo doloro per la coppia è stato straziante: «Non era un momento bellissimo. Era nata una bambina, la mia prima figlia, che poi morì subito dopo la nascita. Mi avevano rimandato la naja perché era appena nata la bambina. Poi, quando morì, mi arrivò subito di nuovo la cartolina e a quel punto dovetti partire. ‘Siccome non sei più padre, devi venire a fare il militare’. Era la regola. Quella sera lì non fu una bella sera ma è passato anche quel periodo». >> Altri Gossip

Seguici sul nostro canale Telegram

Matteo Renzi

Crisi di governo, Crimi (M5s): “Se Renzi ritira le ministre, basta esecutivi con lui”

I casinò terrestri saranno in grado di sopravvivere agli eventi del 2020?