in

Gianni Morandi racconta la sua quarantena: «Quando arrivavano quelle notizie…»

Gianni Morandi è stato tra i cantanti che si sono esibiti il 9 giugno 2020 ad Assisi nell’evento “Con il Cuore nel nome di Francesco”. Si trattava di una raccolta fondi destinata alle famiglie che si trovano in difficoltà a causa del coronavirus. Un ritorno sul palco, anche se a porte chiuse, atteso da tanto tempo. In occasione di questa serata, ancora a caldo, il cantante ha rilasciato un’intervista a La Vita in Diretta. Gianni Morandi ha speso qualche parola per raccontare la sua quarantena e l’emozione di tornare a cantare.

Leggi anche –> Melissa Satta Instagram, come una Venere che esce dal mare: «Esagerata, sei illegale!»

gianni morandi

Gianni Morandi il ritorno sul palco

Gianni Morandi armato di mascherina colorata e foulard si dedica alle domande de La Vita In Diretta. L’intervista si apre con un piccolo commento sulla serata appena trascorsa e sul suo ritorno sul palco. “Avevo una gran voglia di cantare, è un po’ che non lo facevo. Sono venuto volentieri perché la motivazione era bella”. Il cantante è famoso per il suo sorriso sempre in volto e la grande energia positiva che trasmette ogni volta. Un’energia che non ha mai perso neanche in questo periodo di lockdown. Gianni Morandi apre il suo racconto sulla quarantena affermando di essere stato molto fortunato. “Ho la fortuna di abitare in campagna, andavo a correre”.

gianni morandi

La quarantena

Le sue gite in campagna non sono passate indifferenti al web e in molti sui social hanno criticato il cantante per essere andato a correre senza mascherina. Un periodo in cui la polemica era ogni giorno dietro l’angolo. A parte questo il cantante sembra aver passato una “dolce” quarantena:“È stato un ritrovarsi anche con mia moglie. Abbiamo fatto dei corsi di cucina, abbiamo letto, giocato a carte”. Insomma, Morandi stesso riconosce di essere stato fortunato e di aver trascorso una quarantena serena, ma mormora: “Certo, quando arrivavano quelle notizie…”. Il cantante racconta anche di aver scelto di non suonare il brano “Uno su Mille” perché considerato un testo troppo negativo per questo momento.

Gianni Morandi conclude la sua intervista raccontando un piccolo fatto curioso su una delle sue canzoni più famose. “Una volta il mio incubo era Fatti mandare dalla mamma “, ride, ricordando quante volte gli è stato chiesto di cantarla nei 60 anni di vita della melodia. “Adesso mi diverto”. >>Altri gossip

Matteo Salvini Conte

Ultimi sondaggi politici, Emg Acqua: le percentuali dei partiti oggi

Jessica Faoro massacrata con 85 coltellate: il suo assassino teme il Covid-19 e chiede i domiciliari