in

Governo Draghi, Meloni: «Mai con Pd, M5S o Renzi. Fdl non voterà la fiducia»

Governo Draghi Meloni – Venerdì 5 febbraio 2021. Dopo la pausa pranzo, sono riprese alla Camera le consultazioni di Mario Draghi con i partiti. Il presidente del Consiglio incaricato ha ricevuto nel primo pomeriggio la delegazione di Fratelli d’Italia, guidata da Giorgia Meloni. Assieme a lei, che si è presentata ancora con le stampelle per via di un infortunio, i due capigruppo di Senato e Camera, Luca Ciriani e Francesco Lollobrigida. A seguire arriveranno quella del Partito democratico, guidata da Nicola Zingretti, e infine quella di Forza Italia, che avrà in testa Antonio Tajani. Assente Berlusconi, che ha contattato telefonicamente l’ex presidente della Bce.

leggi anche l’articolo —> Governo Draghi, la maggioranza si allarga: spunta l’ipotesi delle “personalità d’area”

draghi meloni

Governo Draghi Meloni: «Mai con Pd, M5S o Renzi. Fdl non voterà la fiducia»

All’uscita dell’incontro con il professor Mario Draghi, Giorgia Meloni è parsa tranquilla. La leader di Fratelli di Italia ha definito il colloquio con l’economista “un confronto cordiale e franco”. «Fratelli di Italia non voterà la fiducia al governo. E sono ragioni che non dipendono dalla sua autorevolezza», ha sottolineato la politica romana, contestando il metodo. «Quella dell’Italia è una democrazia non di serie b. Come tutti i popoli al mondo, gli Italiani hanno il diritto di scegliere da chi farsi rappresentare. Serve sì un governo autorevole, ma anche coeso. Una visione chiara da mettere in pratica», ha rimarcato la Meloni. Cadrebbe, dunque, l’ipotesi dell’astensione compatta da parte del centrodestra. Sul finale Giorgia Meloni ha detto: «Per il bene dell’Italia comunque non ci tireremo indietro», precisando di essersi trovata sulla stessa lunghezza d’onda di Draghi a proposito della grave situazione economica in cui versa il paese. «Temo che si stia andando verso una maggioranza in cui i partiti preponderanti sono gli stessi che ci hanno portato al disastro. Fratelli d’Italia non andrà mai al Governo con il Pd, con il M5S e con Renzi», ha concluso la Meloni.

Matteo Salvini: «Disposto a fare un passo indietro per il bene del paese»

Fuori da Montecitorio, Matteo Salvini ai microfoni della Rai ha dichiarato di essere ancora incerto: «Disposto a fare un passo indietro per il bene del paese», ha detto il leghista, che sarebbe disposto a governare anche col Pd e M5s. «A noi non interessano le poltrone, ma il bene dei cittadini». Leggi anche l’articolo —> Consultazioni, Renzi: “Iv sosterrà Draghi indipendentemente da ministri tecnici e politici”

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

GFVip 5 Dayane Mello

GFVip 5, Dayane Mello distrutta dal dolore: l’emozionante messaggio dei fan

L'ultimo Paradiso trama

“L’ultimo Paradiso” trama e cast: tutto sul nuovo film di Riccardo Scamarcio su Netflix