in

Ministero per la Transizione Ecologica: chi è in pole position

Ministero per la Transizione Ecologica. Il governo Draghi avrà un “superministro” per la Transizione Green come chiesto da M5S. L’annuncio che il ministero, che accorpa le competenze di Ambiente e Sviluppo, sarà istituito nel futuro governo Draghi l’ha dato la presidente del Wwf Italia Donatella Bianchi, a seguito dell’incontro della delegazione degli ambientalisti con il premier incaricato. Una decisione importante per sbloccare la formazione della squadra di governo dell’ex presidente della Bce, viste le incertezze del M5s. Decisiva sarebbe stata una telefonata tra Draghi e il fondatore del MoVimento Beppe Grillo. Secondo quanto dichiarato da “Il Messaggero” in pole per il nuovo ministero della Transizione ecologica ci sarebbe l’economista Enrico Giovannini.

leggi anche l’articolo —> M5s, oggi il voto su Rousseau, per alcuni: «Quesito manipolatorio», Conte e Di Maio per il sì

Ministero per la Transizione Ecologica: chi è in pole position

“Sul modello francese, il nuovo dicastero potrebbe accorpare Sviluppo Economico e Ambiente. Non dovrebbe quindi andare ad un esponente pentastellato, ma ad un tecnico”, scrive “Il Messaggero”. Però è difficile azzardare delle ipotesi su quella che sarà la squadra di governo di “Super Mario”. L’agenda Draghi su cui sono appuntati i nomi dei possibili ministri resta “top secret”: la sensazione, però, soprattutto, nelle ultime ore, è che l’ex dirigente della Bce sia propenso a dare uno spazio contenuto alla politica. Una strategia che ovviamente potrebbe minare gli equilibri interni ai partiti stessi. “Repubblica” parlava dell’ipotesi dei “numeri due”, meno ingombranti dei leader, ma pur sempre autorevoli. Ad ogni modo resta tutto complicato: chi si siederà tra i banchi della maggioranza? La “giravolta” di Salvini, su cui si è tanto scritto in questi giorni, ha ulteriormente complicato la situazione. La sua svolta europeista ha creato caos nel Pd e nel M5s. Ma torniamo al “superministro” per la Transizione Green. Il “Messaggero” fa un nome: si tratta di Enrico Giovannini.

enrico givoannini

Il “superministro” Enrico Giovannini? L’ipotesi

Enrico Giovannini, ex presidente dell’Istat, oggi è docente e coordinatore dell’Alleanza per lo Sviluppo sostenibile. Per lui si è ipotizzato anche il dicastero del Lavoro, ruolo già ricoperto dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 nel governo Letta. In passato è stato anche Chief Statistician dell’OCSE. Della vita privata si sa che è sposato e che è padre di due figli. Leggi anche —> Governo Draghi, Renzi si autocelebra sul NYT: «Un capolavoro, ho fatto tutto da solo col 3%»

Seguici sul nostro canale Telegram

Giulia Salemi GF Vip

Giulia Salemi rincorsa da Francesco Facchinetti: «L’ho rifiutata, adesso me ne pento»

Fiorello Renzi

Sanremo 2021, Fiorello nei panni di Renzi per il nuovo spot: «Mettiamo in crisi il Festival»