in

“Se la guerra non finisce, l’Europa presto esploderà”: il tragico scenario dell’ex diplomatico Carnelos

Quando la Russia ha invaso l’Ucraina, gli spettatori internazionali erano convinti che la guerra si sarebbe conclusa nel giro di poco. Al massimo qualche settimana. Oggi sono 63 tre giorni che sulla terra governata da Zelensky cadono bombe. E nel frattempo l’Occidente continua a inviare sanzioni su sanzioni alla Russia e ai Paesi che hanno deciso di appoggiarla. Misure che, tuttavia, se il conflitto dovesse prolungarsi ancora per molto, potrebbero comportare disastrose conseguenza all’Europa. 

Guerra Ucraina-Russia, le conseguenze in Europa

A sostenere che presto potrebbe esserci una escalation di contraccolpi in Europa a causa della guerra tra Ucraina e Russia è l’ex ambasciatore italiano in Iraq Marco Carnelos. In un suo articolo pubblicato sulla testata britannica Middle East Eye, infatti, ha proposto uno scenario tanto inquietante quando veritiero nel caso in cui il conflitto dovesse durare ancora più di un mese. “Entro questo autunno le tensioni sociali in Europa potrebbero diventare insostenibili. Sia a Bruxelles che in altre capitali europee alcuni leader sembrano muoversi come sonnambuli verso un baratro. La narrazione e la rappresentazione sembrano aver soppiantato la realtà. L’emozione sta avendo la meglio sulla ragione. Il buon senso sembra estinto, e tutto questo è accaduto nel giro di poche ore dall’invasione”, ha sottolineato.

Per Carnelos, quindi, a causa delle sanzioni si sta creando una tempesta perfetta di shock energetico, alimentare, inflazionistico e da carenza delle materie prime. E in questo quadro gli occidentali si stanno “incartando”.

Inoltre, secondo l’ex diplomatico, “il diluvio quotidiano di immagini raccapriccianti di cadaveri sepolti in fosse comuni costruite frettolosamente certamente non agevola una disamina fredda e razionale degli eventi e, quindi, ogni tentativo di produrre un’analisi politica ragionata viene equiparata ad un tradimento. Autorevoli e rispettati studiosi di relazioni internazionali come John Mearsheimer sono stati spietatamente diffamati per aver semplicemente sollevato dubbi, anche ben argomentati, sulle azioni e omissioni dei principali protagonisti che hanno prodotto questa drammatica crisi”.

ARTICOLO | Chi è Ivan Luca Vavassori, il calciatore italiano che combatte in Ucraina

ARTICOLO | La guerra in Ucraina colpisce le tasche degli Italiani: aumento prezzi e prodotti mancanti

guerra russia ucraina

Guerra Ucraina-Russia, Carnelos: “

Europa ed America, le culle del pensiero critico e della libertà di espressione, sono diventate pericolosamente intolleranti verso le opinioni dissenzienti. Chiunque osi esprimere in buona fede qualsiasi dubbio sui rischi che certe scelte potrebbero comportare per la pace e l’economia del mondo è soggetto a ondate di livore”, si legge ancora nell’articolo di Carnelos. Un’analisi nel quale, in conclusione, lancia la sua previsione: “Entro questo autunno le tensioni sociali in Europa potrebbero diventare insostenibili“. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Seguici sul nostro canale Telegram

epatite acuta bambini

Epatite acuta nei bambini: i sintomi per riconoscerla e cosa evitare assolutamente

Papa Francesco ginocchio

Papa Francesco, perché ora i medici suggeriscono un’operazione