in

Torino, incendio a Caselette: i vigili del fuoco ancora sul posto per domare le fiamme

Il forte vento ha spinto l’odore di fumo fino a Torino. E’ scoppiato ieri, 15 marzo 2021, l’incendio Torino sul Monte Musinè nella cittadina di Caselette. I vigili del fuoco hanno lavorato costantemente tutta la notte per domare le fiamme e stanno proseguendo tutt’ora.

incendio Torino

Incendio Torino

Ieri nel pomeriggio, in Valsusa, sulle pendici del Monte Musinè, tra Almese e Caselette è divampato un grosso incendio. Le fiamme si sono estese rapidamente, dirigendosi verso le alture su un fronte di numerose centinaia di metri. Il fumo era visibile anche dai Comuni della cintura torinese. Inoltre l’odore della combustione ha raggiunto alcuni quartieri del capoluogo piemontese e in molti hanno telefonato ai numeri d’emergenza per dare l’allarme.

111 volontari Aib con 35 automezzi e 2 elicotteri regionali hanno raggiunto il luogo dove le fiamme stavano divampando. A causa del forte vento, però, le procedure di spegnimento sono particolarmente difficili. Tutt’ora i soccorsi stanno tentando di estinguere l’incendio. Da quanto si apprende non ci sarebbero rischi per le abitazioni.

ARTICOLO | Pfizer, Moderna e Johnson efficaci contro le varianti Covid: la conferma dell’Ema

ARTICOLO | Taranto, uccide la moglie e la suocera poi fugge: i carabinieri sulle tracce del killer

incendio Torino

Ultimi aggiornamenti incendio Torino

Sono proseguite tutta la notte le operazioni di spegnimento dell’incendio. I vigili del fuoco hanno lavorato tutte le ore notturne per cercare di contenere le fiamme e non fargli raggiungere le case, dell’abitato valsusino, situate alle pendici. Il fortissimo vento sta complicando le operazioni di spegnimento del vasto incendio sulle pendici del Monte Musine’. I vigili del fuoco hanno utilizzato anche gli elicotteri.

Questa mattina interverrà sul posto l’elicottero Erickson della flotta anticendio nazionale, oltre ad un altro mezzo aereo e un canadair. Verranno inoltre attivate tutte le strutture mobili per spegnere il rogo, così come proseguire con la bonifica dell’area. In passato sulla montagna erano già divampati roghi di grosse dimensioni, che avevano bruciato ettari di bosco.>>Tutte le notizie

Miryea Stabile età

Chi è Miryea Stabile, carriera e vita privata della biondissima “pupa”

galli

AstraZeneca sospeso, Galli: «Richiamo con vaccino diverso? Pasticcio sconsigliato»