in

Mattanza di delfini alle Isole Faroe: massacrati oltre 1500 cetacei [FOTO]

È tanta la rabbia, mista ad orrore, per le immagini choc che arrivano dalle Isole Faroe, dove domenica scorsa sono stati massacrati oltre 1.500 delfini. Si tratta della tradizionale caccia che da secoli si svolge nel Paese. Difficile restare indifferenti di fronte alle foto dei cadaveri dei mammiferi sulla battigia di Skalabotnur a Eysturoy. Fa impressione il mare color rosso sangue. Uno scenario desolante di morte, di sconfinata tristezza. Gli scatti hanno fatto il giro dei social media, suscitando l’indignazione degli ambientalisti. E non solo loro: furiose anche alcune delle organizzazioni che partecipano all’evento. Sul piede di guerra pure i residenti.

leggi anche l’articolo —> Incidente a Cesena: chi è la vittima dello schianto in scooter a Pioppa

Isole Faroe mattanza

Mattanza di delfini alle Isole Faroe: massacrati oltre 1500 cetacei [FOTO]

È una tradizione che dura da secoli, che si rinnova ogni anno quella nelle Isole Faroe, in Danimarca: uccidere i delfini, usando arpioni, coltelli e talvolta anche trapani elettrici. Nel gergo locale si chiama «Grindadrap», che tradotto vuol dire “caccia alle balene”. In verità però si tratta di un’attività indirizzata ad altri cetacei, che vengono poi fatti spiaggiare prima di essere macellati. Parliamo di 1428 esemplari morti, compresi cuccioli e femmine incinte. Una vera e propria mattanza. La denuncia che mostra le immagini devastanti arriva dall’organizzazione ambientalista no profit Sea Shepherd, che da anni è impegnata nella tutela della fauna marina in ogni angolo del pianeta. “È stato un grande errore”, ha ammesso il presidente dell’Associazione balenieri delle isole, Olavur Sjurdarberg. La Blue Planet Society ha esortato le autorità danesi e l’Ue a fermare questa drammatica pratica, che però resta una delle più grandi risorse economiche del XX secolo delle Isole Faroe. Proprio per questo motivo è giudicata inattaccabile.

Isole Faroe mattanza

Le immagini crudeli del massacro

L’ultima mattanza non ha scosso soltanto gli ambientalisti, ma anche i residenti. Secondo i media locali, la reazione della popolazione è stata “di smarrimento e shock a causa del numero straordinariamente grande” di delfini uccisi. Stando ai dati, riportati dalla Bbc, vengono sgozzate circa 600 balene e 35-40 delfini all’anno. Nel video in basso, pubblicato da “Fanpage”, le immagini crudeli del massacro dei delfini. Leggi anche l’articolo —> Trentino, dramma all’impianto sciistico: muore schiacciato un operaio di 58 anni

 

 

zona rossa o arancione

Zona rossa o arancione: “Con Green pass in Italia resta tutto aperto”

accoltellamenti rimini

Accoltellamenti di Rimini, le paranoie del profugo: «Una donna senza mani mi insegue»