in

La mamma di Jason Dupasquier: “E’ stato ucciso dalla sua passione”

La velocità, l’incidente, la tragica morte: Jason Dupasquier è stato ucciso della sua stessa passione. “Diceva sempre: ‘Se devo morire morirò sulla mia moto’. E’ una passione, e con la passione la logica non può nulla”. Le parole della madre sembrano macigni. Piena di dolore, la mamma ha raccontato del giovane pilota durante un’intervista rilasciata nelle ultime ore passate all’ospedale Careggi di Firenze. “Non sapevo bene cosa aspettarmi. Avevamo avuto qualche informazione. Che Jason sarebbe entrato in sala operatoria. Mai avrei pensato a una cosa così…

Jason Dupasquier incidente

Jason Dupasquier incidente, la mamma: “Credevo saremmo tornati a casa insieme”

Credevo che dopo l’intervento saremmo rimasti qualche giorno qua e poi saremmo tornati a casa. E no…” Le parole della sono piene di dolore e sgomento. “Ora cosa importa?”, si chiede mentre attende gli ultimi, interminabili minuti che li dividono dall’accertamento della morte del figlio. Jason Dupasquier, infatti, non è riuscito a sopravvivere al tragico incidente avvenuto sulla pista del Mugello, proprio all’altezza della Arrabbiata2, la curva più veloce e difficile del percorso. “Siamo partiti con 700 chilometri da fare. L’unica cosa a cui pensavo era arrivare il prima possibile per stare vicino a lui”, ha detto a Il Resto del Carlino.

“Eravamo consapevoli dei rischi. Anche quando Jason ha cominciato c’è stato un compagno che è morto. E quasi tutti gli anni uno o due muoiono. Quindi ne avevamo parlato. E tante volte abbiamo detto stoppiamo, basta, ma Jason e anche suo fratello dicevano: “Se devo morire, morirò sulla mia moto“. E’ una passione, e con la passione la ragione non può nulla”, ha aggiunto poi. Già, perchè Jason non era l’unico figlio a provare un amore smisurato per le moto. “Abbiamo tre ragazzi. Una figlia di 23 anni, Jason e Brian che ha 16 anni. Corre anche lui. Ma da due settimane è fermo perchè si è fatto male alla testa e non ha potuto partecipare alla gara di Le Mans per La North European Cup”.

ARTICOLO | Il giovane pilota Jason Dupasquier è morto: aveva solo 19 anni

ARTICOLO | Benno Neumair è pentito e disperato: «È ora che si conosca anche la mia verità»

Jason Dupasquier incidente, la mamma: “Da quando ha scoperto la velocità non l’ha più lasciata”

Jason Dupasquier ha scoperto la sua passione per le moto a soli cinque anni e mezzo. “Suo padre ha fatto la motocross per venticinque anni, e anche Jason ci provò, ma non era uno sport che gli piaceva. Aveva un po’ paura dei salti. Poi una volta mio marito cominciò un nuovo campionato in Germania con la KTM e un dirigente chiese a Jason se voleva provare la moto di velocità. Ha cominciato così che aveva cinque anni e mezzo: gli piaceva tantissimo”, racconta la mamma di Jason. “Dopodiché ha fatto tanti campionati, e siamo arrivati a quello del mondo”. Poi, il tragico incidente. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Sicurezza sul lavoro: servizi di consulenza aziendale e formazione

incidente Firenze

Incidente in autostrada A11, camion si ribalta: traffico in tilt, i percorsi alternativi