in

“La forma dell’acqua” stasera su Rai 3: trama, cast e curiosità sul fantasy di Guillermo Del Toro

Questa sera, giovedì 1 ottobre 2020, su Rai Tre, andrà in onda La forma dell’acqua – The shape of water“, il fantasy di Guillermo Del Toro, che ha fatto vincere al regista messicano il premio Oscar, portando a casa ben quattro dei 13 premi a cui era stato candidato, tra cui anche quello come miglior film. La pellicola, arrivata nelle sale italiane nel 2018, si è aggiudicata anche un Golden Globe e il Leone D’Oro al Festival di Venezia.

leggi anche l’articolo —> “Nero a metà 2” anticipazioni quinta puntata: Carlo dirà addio a Cristina?

la forma dell'acqua

“La forma dell’acqua” stasera su Rai 3: trama, cast e curiosità sul fantasy di Guillermo Del Toro

Si potrebbe definire “La forma dell’acqua” una favola ambientata ai tempi della Guerra Fredda. Siamo a Baltimora nel 1962. In un laboratorio governativo troviamo Elisa (Sally Hawkins), affetta da mutismo e isolata dal resto del mondo, che lavora come addetta alle pulizie. Con la collega Zelda (Octavia Spencer) la donna scopre un esperimento top secret: una creatura anfibia antropomorfa, catturata in un villaggio amazzonico, con la quale Elisa entra subito in sintonia, tanto che farà di tutto per salvarla dal futuro che i potenti hanno in serbo per lei. Una storia d’amore, ma anche di riscatto. Una pellicola da vedere, che vanta nel cast Sally Hawkins, Octavia Spencer e Michael ShannonRichard Jenkins, Doug Jones e Michael Stuhlbarg.

la forma dell'acqua

“La forma dell’acqua”: qual era l’idea originale del film costato quasi 20 milioni di dollari

L’idea per il film è nata dalla collaborazione di Guillermo del Toro con Daniel Kraus nel 2011. La pellicola presenta delle somiglianze con il corto “The Space Between Us” del 2015. Il regista ha raccontato di essere rimasto affascinato durante l’infanzia da “Il mostro della laguna nera” di Jack Arnold. Tant’è che del Toro era in trattative con la Universal per girare un remake del film del ’54, ma la casa di produzione non era interessata e rigettò l’idea. Un’altra curiosità? Lo scenografo Paul D. Austerberry ha rivelato che all’inizio il regista voleva realizzare la pellicola in bianco e nero, ma poi mutò opinione quando gli fu offerto un budget più alto. Il film è costato 19,5 milioni di dollari. Le riprese sono cominciate a metà agosto 2016 a Toronto e sono terminate a novembre dello stesso anno. La difficoltà più grande? Definire l’aspetto del mostro: ci sono voluti circa 9 mesi. Leggi anche l’articolo —> Alberto Angela vs Marcuzzi: la cultura vince con “Ulisse”

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Shaila Gatta Instagram

Shaila Gatta Instagram, una pausa caffè davvero originale: «Fantastica ballerina!»

Giulia Valentina Instagram, la sua eleganza affascina i fan: «La classe non è acqua!»