in

La nostra Serie A è un campionato per “anzianotti”? Ecco cosa dicono le statistiche

Se diamo un’occhiata alle classifiche dei giocatori che fino a questo momento hanno segnato di più nei maggiori 5 campionati europei, un dato dovrebbe farci riflettere. La Top 3 dei giocatori più anziani che hanno segnato di più, è costellata di campioni che giocano tutti nel nostro campionato.

Questo significa che stiamo diventando una specie di campionato americano di qualche anno fa, dove i giocatori a fine carriera vengono per un ultimo sussulto? A guardare questa Top 3 sembrerebbe proprio di sì. Ecco chi sono i calciatori più anziani in doppia cifra dei maggiori campionati europei (Inghilterra, Italia, Spagna, Germania e Francia). Chi diventerà il prossimo CR7 a vostro parere? Sarà proprio Haaland? Probabilmente è già possibile scommettere sui migliori siti e qui potete trovare una guida delle offerte promozionali migliori per mettervi in gioco!

Al terzo posto: Cristiano Ronaldo

CR7, il fenomeno del calcio mondiale e autentica stella del Portogallo, è al momento anche il calciatore che ha segnato di più nel nostro campionato, con 24 reti all’attivo. Tuttavia, in questa classifica speciale si trova solo in terza posizione, poiché si tiene ovviamente conto della sua età, che al momento è di qualche giorno superiore ai 36 anni.

Al secondo posto: Fabio Quagliarella

Nella stagione 2018/19 vinse la classifica dei cannonieri di Serie A davanti a gente del calibro di Duván Zapata, Krzysztof Piatek e proprio Cristiano Ronaldo con 26 reti. Sono passati due anni da allora e anche se non segna più così tanto, oggi è comunque arrivato in doppia cifra dopo la doppietta al Milan. 10 reti per il Quaglia fino ad oggi, che ha superato già da due mesi i 38 anni di età.

Al primo posto c’è: Zlatan Ibrahimovic

Ibrahimovic, meglio noto come Benjamin Button (nel film il protagonista invece di invecchiare, ringiovaniva) primeggia in questa classifica speciale con i suoi quasi 40 anni e i 15 gol in campionato, che hanno fatto sognare i tifosi rossoneri fino a quando l’Inter non ha preso il largo nelle ultime giornate.

Oltre a questa speciale classifica di “vecchietti”, ce n’è anche un’altra che prendere in considerazione i più giovani dei maggiori 5 campionati europei. Ecco di chi si tratta (Spoiler: non giocano nel nostro campionato).

Al 3° posto: Amine Gouiri

La piccola stella francese gioca nella sua nazione, al Nizza e al momento in Under 21. Fino ad ora ha messo a segno 12 reti e si è messo in evidenza attirando l’attenzione degli osservatori dei più grandi club europei. Gouiri ha da poco compiuto 21 anni.

Al 2° posto: Moise Kean

In questa classifica speciale c’è anche un italiano! Moise Kean si sta riscattando nel PSG (quindi anche lui in Francia), riscattando la brutta stagione trascorsa nell’Everton. Fino ad oggi ha segnato 11 reti e ha qualche giorno in meno di Gouiri.

Al 1° posto c’è: Erling Haaland

Non poteva essere altrimenti. Un mostro in termini di precocità. Uno dei top in assoluto nel suo ruolo e osservato dai più grandi club di Europa. Tutti lo vogliono il talento del Borussia Dortmund, che ad oggi ha segnato già 21 gol in Bundesliga (oltre a 10 in Champions). La sua età è di appena 20 anni.

conte

Ultimi sondaggi politici oggi, è effetto Conte: il Movimento 5 Stelle vola al 17%

Alessandra Celentano

Alessandra Celentano difesa dalla collega Carolyn Smith: «È solo ignoranza…»