in

La ministra Lamorgese, rientri in sicurezza: «La presa di Kabul accelera l’accoglienza degli afghani»

Lunedì 16 agosto, Lamorgese sbarchi in aumento e rientri da Kabul –  In Prefettura a Palermo oggi ha avuto luogo l’incontro del Comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza presieduto dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. Presenti tutti i vertici delle Forze dell’Ordine tra cui anche il Capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, e il sindaco del capoluogo siciliano Leoluca Orlando. «Durante il comitato per la sicurezza abbiamo saputo della presa di Kabul da parte dei talebani. Abbiamo fatto un focus sul problema dell’accoglienza degli afgani che hanno collaborato con gli italiani in Afghanistan», ha detto.

leggi anche l’articolo —> Kabul in mano ai talebani: chi sono e cosa vogliono 

Lamorgese

Lamorgese, migranti in aumento e rientri in sicurezza: «La presa di Kabul accelera l’accoglienza degli afghani»

«Finora abbiamo accolto 228 persone. La situazione comporterà un’ accelerazione dell’ accoglienza», ha dichiarato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. «Siamo in stretto contatto coi ministeri degli esteri e della difesa per cercare di dare a ognuno il massimo in un frangente così delicato», ha aggiunto. «Ci sarà un ulteriore flusso di migranti afghani che arrivano dalla rotta balcanica ma anche via mare. So che Unhcr ha dato una quantificazione dei flussi dei prossimi mesi che potrebbero farci preoccupare tenendo conto anche del rischio terrorismo. Noi stiamo monitorando e su questo abbiamo la garanzia da parte di tutte le forze che opereranno al meglio», le rassicurazioni dell’ex prefetto. «In Afghanistan è avvenuto tutto in pochissimo tempo. Anche andare in aeroporto può essere un problema. Ci sono dei comunicati dei Talebani secondo cui non faranno interventi immediati fino a quando non ci sarà un’azione congiunta da parte delle autorità locali. Questo dovrebbe garantire la partenza degli italiani che sono lì e di coloro che hanno cooperato con le forze armate, medici, interpreti. Faremo di tutto per farli arrivare in Italia in sicurezza», ha sottolineato la ministra del governo Draghi.

aeroporto kabul

Disponibile ad un confronto col leader della Lega Salvini

«Ad oggi ci sono stati nell’ultimo anno 2.090 rimpatri, circa 1.000 sono per la Tunisia. Stiamo lavorando da tempo con la Tunisia. Pensate che tutto quello che avviene a livello di immigrazione, arrivi di migranti, segnalazioni di porti dati alle ong, è un problema solo del ministro del’Interno o dell’intero governo con cui io mi confronto sempre in particolare col Presidente del Consiglio che segue personalmente tutto il dossier?», l’interrogativo che la ministra Lamorgese ha posto ai giornalisti sul problema dei flussi migratori. Replicando ad una domanda sulla disponibilità a incontrare il leader della Lega Matteo Salvini sulla spinosa questione ha dichiarato: «Sono disponibile a qualunque tipo di incontro. Non ho mai avuto preclusioni su questo, anzi ben volentieri». Leggi anche l’articolo —> Caos all’aeroporto di Kabul, voli presi d’assalto: immagini sconvolgenti [VIDEO]

lamorgese

aeroporto Kabul

Caos all’aeroporto di Kabul, voli presi d’assalto: immagini sconvolgenti [VIDEO]

Tragedia nel senese: donna sbalzata fuori dalla mongolfiera, muore a quarant’anni