in

Laura Ziliani, ipotesi pista satanica: il dettaglio della rasatura dei capelli

Si continua a parlare del caso di Laura Ziliani, l’ex vigilessa di Temù scomparsa il 9 maggio 2021 e ritrovata morta il successivo 8 agosto. Nuove considerazioni Storie Italianeil programma di Raiuno condotto da Eleonora Daniele, dedicato ai principali casi di cronaca nel nostro paese. Nel salotto si è parlato del ménage à trois che aveva sconvolto la donna, ma anche della pista della setta satanica ora al vaglio degli inquirenti. Una delle figlie della vittima era fidanzata da 10 anni con il musicista Mirto, ma l’altra sorella era la sua amante da un po’. Un triangolo hot che la Ziliani aveva scoperto e di cui era rimasta sconvolta: pare che ne avesse parlato qualche settimana prima di scomparire con una cara amica. Particolari che arricchiscono un quadro già complesso.

leggi anche l’articolo —> “Laura Ziliani aveva paura delle figlie”, parla il sindaco di Temù. Il particolare sconcertante

laura Ziliani

Laura Ziliani ultime notizie, ipotesi pista satanica: il dettaglio della rasatura dei capelli

Come riporta “Libero Quotidiano” quando sono scattate le indagini, Silvia, Paola e Mirto hanno resettato i cellulari. Alla polizia ognuno si è giustificato in maniera diversa. Una delle figlie di Laura Ziliani ha detto che si vergognava dell’iscrizione ad un sito di scambisti. Mentre gli altri due non volevano che venisse alla luce la loro storia segreta. “Ho una storia con il fidanzato di mia sorella, temo che la gente lo venga a sapere”, aveva detto la ragazza agli agenti. Dunque la Ziliani potrebbe essere stata uccisa non solo per il movente economico, ma anche perché venuta a conoscenza della torbida relazione del genero con le due figlie. A «Storie Italiane» si è parlato però anche dell’ipotesi della setta satanica, dopo il sopralluogo delle forze dell’ordine alla “casa delle croci”, in un seminterrato in cui si sarebbero verificati riti satanici. Sembra che Mirto partecipasse a messe nere all’interno di un casolare abbandonato a pochi passi dal luogo, in cui è stato rinvenuto il corpo di Laura Ziliani. Non è escluso che quell’edificio possa avere a che fare con il decesso dell’ex vigilessa. Di questa pista si è parlato anche a «Mattino Cinque».

laura Ziliani

Chi non crede a quest’ipotesi il dottor Fortuni: «Perdita dei capelli può essere dovuta alla decomposizione»

Al programma di Canale 5 si è discusso della possibilità che riti satanici siano stati compiuti sulla vittima. A commentare tale tesi lo psichiatra ed esperto criminologo Vincenzo Mastronardi: «Si può sospettare un rito satanico, bisogna capire se la rasatura dei capelli era totale o solo per un’erosione degli insetti». E ancora: «In una cantina sono stati trovati alcuni simboli satanici, il numero 666, le immagini di alcuni simboli esoterici… E l’8 maggio è la festa della Madonna, non dimentichiamolo». Chi non crede a questa ipotesi il dottor Fortuni, medico legale: «Se si prende la via dei riti satanici, di solito si mettono nel mirino anche gli organi interni, a cominciare dal cuore, quindi un’autopsia l’avrebbe individuato. Per quanto riguardo la perdita dei capelli può essere dovuto alla decomposizione, ma anche in questo caso ci darà la risposta l’autopsia». Leggi anche l’articolo —> Laura Ziliani sapeva del triangolo hot delle figlie con Mirto: il mistero della chat con l’amica

laura Ziliani

Seguici sul nostro canale Telegram

Incidente pompei

Pompei, incidente fatale tra auto e scooter: morto Davide, aveva soli 20 anni

Valerio duro

Trovato morto ad Ariccia Valerio Duro: il 18enne era scomparso da Cinecittà domenica