in

Capodanno, mini-lockdown e coprifuoco: rischio stretta non solo per i no vax

Con l’aumento dei contagi in Italia il governo studia nuove misure. La cabina di regia è prevista per giovedì 23 dicembre 2021. Al vaglio del premier Draghi una serie di provvedimenti: la riduzione del Green Pass a 6 mesi in primo luogo, ma anche l’obbligo vaccinale per i lavoratori della pubblica amministrazione e per tutti coloro che lavorano a contatto con il pubblico. A dividere la maggioranza però ci sono altre restrizioni: ad esempio, il test del tampone anche per i vaccinati che vogliono partecipare ai grandi eventi. Un’opzione quest’ultima che risulterebbe fortemente sgradita alla Lega. In ballo anche l’ipotesi di un mini lockdown e del coprifuoco a Capodanno. Non è ancora chiaro se tale provvedimento possa esser riservato eventualmente ai soli no vax o a tutti. 

leggi anche l’articolo —> Super Green Pass, ecco per quali categorie di lavoratori potrebbe diventare obbligatorio

capodanno lockdown

Capodanno, mini-lockdown e coprifuoco: rischio stretta non solo per i no vax

A due giorni dalla convocazione della Cabina di Regia e del Cdm che varerà la stretta con cui il governo vuole difendersi dalla variante Omicron il nuovo decreto comincia a prendere forma. Non senza malumori, non senza polemiche. Tra le misure più controverse sul tavolo di Draghi quella di un mini-lockdown per il giorno di Capodanno. Un provvedimento, che come svela «Open», sarebbe accompagnato dall’imposizione del coprifuoco dalla sera del 31 dicembre fino al primo gennaio. Una disposizione che però potrebbe essere estesa soltanto ai No vax. Tra le misure in campo possibili ancora il Green Pass rafforzato per chi prende autobus e metropolitane. L’obbligo vaccinale resta come ultima arma, fonti governative al momento la escludono. Così come l’imposizione della mascherina Ffp2 proprio per i trasporti pubblici. Mentre sempre più concreto pare l’obbligo di mascherine all’aperto anche in zona bianca. Un Provvedimento tra l’altro già adottato da alcuni governatori nei centri storici e nelle vie dello shopping.

lockdown capodanno

L’indiscrezione arriva da «La Stampa»

Dell’ipotesi di un lockdown di Capodanno, circolata anche nei giorni scorsi, ha scritto «La Stampa». L’ala dura del governo, come rilancia anche «Open», spinge per una chiusura dalla sera del 31 all’alba del primo. Ma alla fine il coprifuoco dell’ultimo dell’anno potrebbe essere imposto solo ai non vaccinati. In sostanza potrebbe uscire a tarda ora soltanto chi è in possesso del Super Green pass. Gli altri dovrebbero rimanere a casa. Niente di certo, non si tratta che di ipotesi. Come ha spiegato il premier Draghi in conferenza stampa nulla è ancora deciso. In sostanza tutto dipenderà dai dati sulla variante Omicron. Leggi anche l’articolo —> Variante Omicron, Pregliasco: «Non sarà facile decidere…», lo scenario dopo Natale

lockdown capodanno

Seguici sul nostro canale Telegram

super green pass lavoro

Super Green Pass, ecco per quali categorie di lavoratori potrebbe diventare obbligatorio

draghi oggi

Draghi: “L’Italia ora è più forte, influente e credibile”, le prossime sfide del Paese