in

Stato-Mafia, Marcello Dell’Utri: «Un film totalmente inventato. Sono stati dieci anni di fango»

Su «Il Giornale» l’intervista esclusiva al senatore Marcello Dell’Utri, accusato di minaccia a Corpo Politico di Stato assieme agli ex agenti del Los Mario Mori, Antonio Subranni e Giuseppe De Donno. Tutti sono stati assolti dalla Corte d’Assise d’Appello di Palermo al processo sulla trattativa Stato-Mafia: in primo grado per loro era stata disposta, invece, la condanna a pene severissime. «Ancora non ci credo…», ha detto Dell’Utri, tra i fondatori di Forza Italia.

leggi anche l’articolo —> Stato-Mafia, la rabbia del fratello dell’agente morto con Borsellino

Marcello dell'utri

Stato-Mafia, Marcello Dell’Utri: «Un film totalmente inventato. Sono stati dieci anni di fango»

Era «nauseato» Marcello Dell’Utri dalla condanna di primo grado, come ha raccontato a Stefano Zurlo de «Il Giornale», ma era ottimista su un eventuale “ribaltamento” della sentenza, che poi c’è stato: «Ci speravo, ma non ero sicuro di essere assolto. In questo Paese non basta avere avvocati bravissimi come i miei avvocati, che in aula avevano smontato tutta questa storia». Poi ha aggiunto:«Ero accusato di aver ricevuto minacce da mafiosi che avrei dovuto riferire a Berlusconi minacciandolo a sua volta se non avesse provveduto a fare leggi a favore dei mafiosi. Una cosa allucinante, pensi che durante il governo Berlusconi ci sono state soltanto leggi contro i mafiosi». Alla domanda “Sono stati coraggiosi i giudici?”, Dell’Utri ha risposto così: «Su questo non dico niente. Dico che udienza dopo udienza stavo come un turco alla predica».

Marcello dell'utri

«Sono contento per me, per la mia famiglia e pure per gli sconosciuti che mi hanno sostenuto»

Un incubo per Dell’Utri: «Dicevano che avevo incontrato questo, poi avevo incontrato quello, poi non so che cosa altro. Un film, totalmente inventato», ha spiegato a «Il Giornale». E ancora: «Sono stati dieci anni di fango. E sono contento per me, per la mia famiglia e pure per gli sconosciuti che mi hanno sostenuto. Aggiungo che sono disposto a dimenticare quello che mi hanno rovesciato addosso i giornali e le televisioni», ha detto l’amico fidato di Berlusconi. Ora l’ex politico potrà dormire sonni tranquilli: «Sì, voglio davvero dire grazie ai tanti che non so nemmeno chi siano, ma mi sono stati vicini in questa storia interminabile», ha sottolineato emozionato al giornalista. Leggi anche l’articolo —> Silvio Berlusconi età, altezza, peso, figli, vita privata oggi, divorzio: tutto sul Cavaliere (FOTO)

Marcello dell'utri

 

Seguici sul nostro canale Telegram

incidente fiesso d'artico

Scontro tra due auto a Fiesso d’Artico: muore una ragazza di 29 anni

Carles Puigdemont

Chi è Carles Puigdemont, l’ex presidente indipendentista catalano arrestato in Sardegna