in

Draghi e il «buen retiro» in Umbria, quali sono le sue abitudini: le “storielle” dei residenti

All’indomani dell’insediamento di Mario Draghi non pochi articoli sono usciti sulle abitudini del premier. Giuseppe De Lorenzo su “Il Giornale” ha dedicato, ad esempio, all’ex numero uno della Bce un pezzo che racconta del rapporto che il presidente del Consiglio ha con l’Umbria, dove ha una magnifica residenza. Si tratta di un casale di campagna tra campi di zafferano a Città della Pieve. Non un semplice rifugio. Nell’anno del Covid Draghi ci si è praticamente trasferito.

leggi anche l’articolo —> Mario Draghi è tornato a Città Della Pieve: tutte le curiosità sulla sua residenza in Umbria

draghi umbria

Draghi e il «buen retiro» in Umbria, quali sono le sue abitudini: le “storielle” dei residenti

«Bisogna conoscerli, gli umbri. E per capire come mai il numero uno della Bce decida di rifugiarsi su queste colline occorre domandarsi cosa possa mai desiderare dalla vita chi ha avuto in mano l’Europa. Pace. Tranquillità. Riserbo. Saranno i geni etruschi, sarà la mancanza del mare, ma gli umbri sono i vicini perfetti per chi cerca un rifugio riservato. Io sto ‘ntol mio, tu ‘ste ‘ntol tuo, direbbero da queste parti». Così scrive nell’attacco del suo articolo per “Il Giornale” De Lorenzo, che ha raccolto le testimonianze di alcune persone del luogo: dal giornalaio al macellaio, passando per il gelataio. Tutti chiamati a ricostruire il profilo privato del “banchiere senza il Loden”. «Ma in fondo cosa vuoi dire di uno che guida una Fiat Panda, si veste con abiti da campagna e va a fare compere come ogni normale cristiano? Certo c’è la Bce, il whatever it takes (“what de che?”, ripetono gli anziani del posto), le riunioni con la Merkel. Ma nessuno qui lo considera un superuomo o un “santo”. “È uno qualunque”, spiega il giornalaio, “una persona distinta, sicuramente riservata, ma non si atteggia a un rango superiore”. La parola più usata è: vergognoso, cioè timido. ‘Al bar in piazzetta si siede sempre vicino alle piante per non farsi riconoscere’», ha aggiunto il giornalista nella sua mini inchiesta dedicata al presidente del Consiglio. Leggi anche l’articolo —> Mario Draghi l’«Atermico», tutto quello che non sapete sull’attuale premier

Mario Draghi Umbria

Va a messa, compra i giornali e si concede qualche corsetta

Ne viene fuori il ritratto di un uomo molto semplice, senza vizi: «Tra i vicoli si narra che un altro vip milionario, pure lui affezionato alla Pieve, chiedesse uno sconto anche solo per un gelato da 3 euro. “Draghi invece non l’ha mai fatto”, assicura Franco. “Se c’evo i soldi suoi manco io chiedevo gli sconti”, ribatte velenoso Giuliano». Draghi va a messa, compra tanti giornali e si concede qualche corsetta per tenersi in forma. Lo sport è, infatti, una delle sue grandi passioni. Ama la tranquillità, si tiene alla larga dai riflettori. «Con saggezza il signor Franco la mette così: ‘Voglio dì, alla fine pure lui magna, dorme e va in bagno, eh. Come tutti noi’». Alla domanda meglio lui o Monti a Montecitorio? Qualcuno in piazzetta ha replicato: «Per l’amor di Dio, c’è da chiederlo? Draghi è di un altro spessore. E poi non ’n ch’ha quella puzza sotto il naso…». Del Britannia, delle privatizzazioni, dei derivati e di tutte le polemiche montate su dai giornali non se ne parla in Umbria. Qui sembrano soltanto volere tutti un gran bene al premier, che avrà dei difetti. Nascosti, ma li avrà. A completare la descrizione ci ha pensato Don Simone Sorbaioli che ha assicurato che Draghi in gran segreto fa spesso beneficienza. Pecche dunque? Bisogna forse scavare più a fondo. Converrebbe chiedere alla moglie? Leggi anche l’articolo —> Mario Draghi premier perfetto? Peccato per quella sua abitudine contraria al Galateo

draghi umbria

 

Amanda Lear fidanzato

Amanda Lear innamorata a Parigi, la showgirl presenta il suo giovane nuovo fidanzato ai fan

bianca guaccero

Bianca Guaccero, pubblicata foto dal passato: arriva il commento di Raimondo Todaro