in

Mascherine all’aperto obbligatorie da oggi: come non prendere una multa da 400 euro

Nel nuovo DPCM, presentato ieri, 6 ottobre 2020, dal ministro Speranza alla Camera, torna l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto. Tuttavia ci sono dei momenti e dei luoghi in cui si potrà fare a meno del dispositivo di protezione, benché le disposizioni dall’alto, ancora una volta, siano apparse poco chiare. Come si legge in un articolo pubblicato su ‘Open’ il nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri non è ancora stato firmato. Anzi, dalle indiscrezioni dovrebbe slittare di una settimana. Solo l’obbligo della mascherina all’aperto sarà introdotto già da oggi, 7 ottobre 2020. Difatti si tratta di una misura inserita nella proroga dello stato d’emergenza per il Coronavirus fino al 31 gennaio 2021.

leggi anche l’articolo —> Massimo Giannini e la lezione del Covid: «Ho sentito tanti pazienti piangere di dolore»

mascherine all'aperto

Mascherine all’aperto obbligatorie da oggi: come non prendere una multa da 400 euro

Stando alle prime indiscrezioni che potrebbero essere confermate dal testo di oggi, le mascherine ora sono obbligatorie anche all’aperto, ma solo «in prossimità di altre persone non conviventi». Stavolta il governo ha deciso di abbandonare il termine «congiunti», che aveva creato parecchie perplessità nei mesi scorsi, soprattutto durante il periodo del lockdown. Una scelta che tuttavia non ha scansato l’esecutivo dal cadere in altre ambiguità: il rischio è, infatti, che si apra un contenzioso sulla parola «prossimità». Difatti non è chiaro, salvo nuove indicazioni, a che distanza la mascherina sia obbligatoria.

mascherine all'aperto

Chi non ha l’obbligo di indossarla

Al di là dei conviventi, ci sono anche altre eccezioni: l’obbligo della mascherina non riguarda i bambini al di sotto dei sei anni, chi sta facendo sport, le persone con patologie e disabilità non compatibili il dispositivo anti-Covid. Non dovrà portare la mascherina neppure chi è entrato in un locale per consumare cibo o bevande. Anche a proposito delle attività motorie il discorso non è così fluido: la regola per le mascherine prevede che si può togliere mentre si fa sport, purché si mantenga un distanziamento di due metri. Chi corre lontano dagli altri in teoria può non usarla. Un’ultima incertezza avrebbe potuto riguardare il nodo delle regioni: in questo caso però il governo è stato più che preciso. Per evitare nuove conflittualità con le amministrazioni locali, il Conte bis infatti ha chiarito come gestire l’ultimo decreto. Se le norme di una regione sono più severe, allora valgono quelle; se esse sono più rilassate, allora prevale il decreto stesso.

mascherine all'aperto

Mascherine all’aperto obbligatorie: quali sono le sanzioni per i trasgressori

Sanzioni pesantissime per i trasgressori tant’è che verrebbe da dire: nell’incertezza meglio usarla questa benedetta mascherina. Si parte da 400 euro e si può arrivare fino ad un massimo 1.000. D’altra parte fino a che non avremo un vaccino, lo ricordiamo, la mascherina, il distanziamento fisico e l’igiene delle mani restano i soli mezzi per combattere il Covid-19. Leggi anche l’articolo —> Coronavirus, misure sempre più rigide: mascherina obbligatoria all’esterno ed esercito in strada

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

marta losito

Marta Losito, un compleanno da sogno: nuovi progetti e festeggiamenti da principessa

anna safroncik oggi

Anna Safroncik oggi, baciata dal sole d’autunno è strepitosa: “disegnata” nel completino!