in

Massimo Giletti, malattia diagnosticata da bambino: «Sono stato ricoverato più volte»

Siamo abituati a vedere Massimo Giletti sempre pieno di energia, in forma smagliante, soprattutto alla conduzione del programma di La 7 “Non è l’Arena”. Tuttavia, il presentatore, qualche tempo fa, ha confessato a “Ok Salute e Benessere” di aver sofferto in passato di gravi problemi di salute. Di che si tratta? Di difficoltà che un uomo sportivo come lui è riuscito a superare con forza.

leggi anche l’articolo —> Bianca Guaccero, malattia dopo la gravidanza: «Devo seguire una terapia per tutta la vita»

Massimo Giletti

Massimo Giletti e la malattia diagnostica da bambino: «Sono stato ricoverato più volte»

L’intervista ad “Ok Salute e Benessere” risale al settembre del 2020: «L’attività fisica è importante per mantenersi in salute, soprattutto quando non si è più giovanissimi. Ma nel mio caso lo sport è fondamentale per la mente, oltre che per il corpo. Ogni giorno trovo almeno un’oretta di tempo per allenarmi», ha esordito Massimo Giletti. Il conduttore di “Non è l’Arena” è entrato nel dettaglio: «Mi alleno tre volte alla settimana, la mattina, vado in piscina, anche se devo essere sincero: quelle 40-50 vasche mi pesano un po’, forse proprio perché manca la sfida, il confronto con l’avversario. Un po’ il nuoto mi annoia, ma riconosco i benefici che apporta al fisico, soprattutto per chi, come me, ha sofferto di problemi alla schiena». Giletti ha parlato così della sua malattia: «Da bambino mi è stata diagnosticata una grave scoliosi e ho dovuto portare il busto per diversi anni».

Giletti malattia

«Per un bambino prima, e un adolescente poi, non è stata un’esperienza facile»

Di questi problemi di salute Giletti aveva parlato anche in un’altra intervista; una chiacchierata concessa al settimanale “Maria con te”: «Ero affetto da una forma grave di scoliosi e ho dovuto portare corsetti, busti in gesso ed essere ricoverato più volte in ospedale. Per un bambino prima, e un adolescente poi, non è stata un’esperienza facile ma le fatiche di quel periodo mi hanno temprato per il futuro…». In quella stessa occasione il conduttore aveva parlato del rapporto che ha con la fede: «Nella mia vita ho fatto trenta viaggi a Lourdes. Ho avuto tanti contatti diretti con i malati, lavorando nelle piscine e, per i primi venti anni, andando anche in treno con loro. Quel luogo per me significa la presenza viva della Madonna. Sono andato a Lourdes per la prima volta quando avevo 10 anni con mia madre e mia nonna. Rimasi subito colpito dal quel luogo!». Leggi anche l’articolo —> Massimo Giletti malattia grave: «Sono stato 30 volte a Lourdes!»

Bianca Guaccero

Bianca Guaccero, malattia dopo la gravidanza: «Devo seguire una terapia per tutta la vita»

Covid oggi 15.370 casi e 310 decessi, prosegue il calo dei ricoverati in terapia intensiva