in

Migranti, Conte: «Non tollereremo ingressi irregolari. Intensificheremo i rimpatri»

Migranti Conte ultime dichiarazioni – lunedì 3 luglio 2020. «Non possiamo tollerare che si entri in Italia in modo irregolare. Tanto più non possiamo tollerare che in questo momento, in cui la comunità internazionale intera ha fatto tantissimi sacrifici, questi risultati siano vanificati». Così il premier Giuseppe Conte, a Cerignola, nel foggiano, a margine di un incontro sulla legalità. «Dobbiamo intensificare i rimpatri», ha aggiunto nel punto stampa il presidente del Consiglio, consapevole di una situazione diventata preoccupante.

leggi anche l’articolo —> Matteo Salvini intervista a Sky: “Governo complice dei trafficanti di esseri umani”

migranti conte

Migranti, Conte: «Non tollereremo ingressi irregolari. Intensificheremo i rimpatri»

«In questo momento di fase acuta», ha sottolineato Conte riferendosi all’emergenza Covid, «non possiamo permettere che la comunità internazionale sia esposta ad ulteriori pericoli non controllabili. Ci sono migranti che hanno tentato di sfuggire alla sorveglianza sanitaria: non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo essere duri e inflessibili. Se c’è una cosa che non ci viene rimproverata è l’aver affrontato l’emergenza mettendo al primo posto la tutela della vita e della salute dei cittadini. Ovviamente siamo molto responsabili. Non possiamo trascurare e rimanere indifferenti alla recessione economica che l’Italia, l’Europa e tutto il mondo sta affrontando. Stiamo contemperando questi interessi. Al primo posto sappiamo cosa c’è e per questo che raccomandiamo e continueremo a raccomandare il rispetto di queste minime minime regole precauzionali», ha proseguito il premier.

migranti conte

Migranti, Conte «Dobbiamo contrastare i traffici, dobbiamo contrastare l’incremento degli utili da parte dei gruppi criminali»

«Stiamo collaborando con le autorità tunisine. È quella la strada. Io stesso ho scritto una lettera al presidente tunisino e sono contento che abbia fatto visita ai porti per rafforzare la sorveglianza costiera. Dobbiamo contrastare i traffici, dobbiamo contrastare l’incremento degli utili da parte dei gruppi criminali. Dobbiamo continuare in questa direzione, dobbiamo intensificare i rimpatri», ha detto fermo Conte. E ancora: «Abbiamo fatto una riunione con i ministri competenti con cui siamo ancora in quotidiano contatto, con Di Maio, con la ministra Lamorgese, il ministro Guerini, la Ministra de Micheli. Insomma stiamo lavorando per evitare che questi traffici possano continuare», ha concluso il presidente del Consiglio. Leggi anche l’articolo –> Giuseppe Conte, da premier per caso a protagonista in Europa: la metamorfosi del «burattino»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

L'italia affonda

Fiorella Mannoia contro la Lega: «Fin dove può arrivare la bassezza umana? Miserabili»

Speciale Le Iene per Nadia Toffa

Le Iene dedicano uno speciale per Nadia Toffa, la puntata in onda su Italia 1