in

Milly Carlucci “Ballando con le stelle” al via, stoccata a “Tu si que vales”: «È ridicolo…»

Non ha nascosto la sua preoccupazione Milly Carlucci per la partenza dello show del sabato sera “Ballando con le stelle”. La conduttrice in un’intervista a ‘Il Messaggero’ si è lasciata andare e ha confidato i propri timori per quest’edizione tutta particolare, resa assai incerta dall’emergenza Covid. «Non c’è un piano B. In caso di positività scatta il protocollo generale Rai. E cioè: se c’è un positivo, si ferma la produzione. Tutta. Ma non vorrei parlarne per non portarmi sfortuna», ha affermato la conduttrice, che ha visto slittare già l’avvio del programma di una settimana per via della positività al Coronavirus di due protagonisti: Daniele Scardina e Samuel Peron. «Li aspettiamo. Non li abbiamo cacciati, ma panchinati. Li consideriamo infortunati, prima o poi torneranno negativi», ha specificato la padrona di casa.

leggi anche l’articolo —> Raimondo Todaro e la sua verità sul flirt con Elisa Isoardi: «L’intesa c’è ma ci conosciamo da poco»

Milly Carlucci

Milly Carlucci “Ballando con le stelle” al via, stoccata a “Tu si que vales”: «È ridicolo…»

Talmente in agitazione da non voler parlare nemmeno della concorrenza: «Quest’anno parlare di sfida non ha senso. I programmi di Canale 5 sono registrati e belli impacchettati. Qualsiasi cosa succeda, loro le puntate ce le hanno. Noi siamo appesi all’incertezza (…) È ridicolo parlare di ascolti quando sopravvivere è una vittoria quotidiana», ha spiegato Milly Carlucci. Ma i dati Auditel cosa c’entrano con le puntate già pronte nel cassetto? «Noi non siamo Tu si que vales, con una parata di star che fanno in trasmissione quello che sanno fare. Noi abbiamo gente che fa un altro mestiere, e che ha bisogno di tempo per imparare. Se avessimo voluto registrare, avremmo potuto iniziare solo fra due settimane», ha affermato la conduttrice.

«Alessandra Mussolini e Maykel Fonts? Hanno in comune la spontaneità popolare, la sincerità e l’istintività…»

Milly Carlucci ha speso poi qualche parola su una delle coppie più attese, quella composta da Alessandra Mussolini e Maykel Fonts. Un accostamento che ha incuriosito i più, dal momento che lei è esponente di un partito di destra e lui è un ballerino di colore: «L’accoppiamento viaggia su questo ragionamento: la radice napoletana di Alessandra è più vicina di quanto si pensi allo spirito cubano di Maykel Fonts. Hanno in comune la spontaneità popolare, la sincerità e l’istintività», ha detto la Carlucci. E ancora: «Alessandra è una persona diversa da quella che ci si immagina. È deliziosa, simpatica, alla mano e tranquilla. Diciamo ha un fuocherello dentro che ogni tanto divampa, ma è bello. Vuol dire che è una persona viva», ha concluso la presentatrice di ‘Ballando con le stelle’. Leggi anche l’articolo —> Ballando con le Stelle 2020 nuova data, lo show di RaiUno slitta causa Covid: l’annuncio social

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Eugenio Franceschini

Eugenio Franceschini età, altezza, peso, carriera e vita privata: tutto sull’attore di “Nero a metà”

fratelli bianchi cimitero

Colleferro omicidio, fratelli Bianchi choc: «Facevamo sesso al cimitero con tre sconosciute»