in

Milano, feste clandestine e assembramenti nei parchi: decine di interventi dei Carabinieri

Multe Covid a Milano e provincia anche nel fine settimana appena conclusosi sono stati numerosi gli interventi da parte dei Carabinieri per feste clandestine e violazioni delle normative anti-Covid. Decine gli interventi e le conseguenti multe, in particolare nei centri dell’hinterland milanese. Eccone alcuni. (segue dopo la foto)

multe covid a Milano e provincia

Multe Covid in provincia di Milano: feste proibite in appartamento, super-lavoro dei Carabinieri

Nella nottata di ieri, domenica 7 marzo, i Carabinieri della locale Tenenza sono intervenuti in corso Roma a Cologno Monzese su richiesta di alcuni residenti della zona infastidi da schiamazzi. Giunti sul posto hanno sorpreso 8 persone, tutte di origine ecuadoregna, intente a fare festa all’interno dell’abitazione di una loro connazionale 32enne. Tutti i partecipanti sono stati quindi sanzionati per la violazione delle norme volte al contenimento del contagio da Covid-19

A Paderno Dugnano invece, nel pomeriggio di ieri, i militari dell’Arma sono intervenuti in via Como. Anche in questo caso l’intervento deriva da una segnalazione per schiamazzi. All’interno di un appartamento della zona venivano segnalati rumori molesti musica ad alto volume. Giunti sul posto i Carabinieri hanno accertato la presenza di dieci giovani, tutti tra i 18 ed i 19 anni, all’interno dell’abitazione di un 53enne italiano. I presenti stavano partecipavano ad una festa di compleanno con inevitabile assembramento. Anche in questo caso, inevitabile la multa per la violazione delle norme anti Covid.

ARTICOLO | Nuovo lockdown per accelerare le vaccinazioni: le ipotesi

ARTICOLO | Dpcm Draghi, le nuove regole per zona rossa, arancione (rinforzata) e gialla

Assembramenti all’aperto e mancato uso delle mascherine: altre multe Covid a Cormano, Corsico, Cesano Boscone e Castano Primo

Altro intervento dei Carabinieri alle 18 di domenica 7 marzo a Cormano, città nell’immediato hinterland nord di Milano. Presso il Parco dell’Acqua, i militari della locale stazione Carabinieri sono intervenuti a seguito di segnalazioni relative ad assembramenti. Altre multe Covid per assembramento e mancato utilizzo dei previsti dispositivi di protezione individuale per 9 italiani, tutti tra i 18 ed i 24 anni.

Poco dopo, alle 18:30, a Corsico in via Cavour personale della locale Stazione Carabinieri ha identificato due 20enni italiani intenti a consumare alcolici seduti sulla fontana della piazza. I due ragazzi non indossavano i previsti dispositivi di protezione individuale e sono quindi stati multati per la violazione delle disposizioni in materia sanitaria.

Poco dopo nella vicina Cesano Boscone, in via Goldoni, altro intervento per assembramenti in corso. In questo caso si trattava di in un parco pubblico ove erano state segnalate persone assembrate. Nella circostanza sono state controllate ed identificate 15 persone, tutte italiane maggiorenni, che sono state sanzionate per la violazione delle disposizioni sanitarie.

Infine, in serata a Castano Primo, cittadina dell’Altomilanese, i Carabinieri sono intervenuti presso un bar sito in via Lonate. C’erano quattro avventori intenti a consumare dentro al locale. Inevitabili le sanzioni per loro e per il gestore dell’esercizio che, a seguito delle violazioni, dovrà tenere chiuso per 5 giorni. >> Le notizie di cronaca dall’Italia

Avanti un altro 2021 cast e personaggi

“Avanti un altro”, il quiz di Bonolis compie 10 anni: cast e personaggi

francesca manzini

Francesca Manzini: tutto sulla famosa attrice e imitatrice italiana