in

Myriam Catania e quel terribile incidente che l’ha quasi sfigurata: «Ero irriconoscibile…»

Myriam Catania in un’intervista concessa ad “Ok Salute e Benessere” ha parlato del terribile incidente, che l’ha quasi sfigurata. «Quando mamma mi ha visto appena arrivata al Pronto Soccorso, con il volto tumefatto, livido e sconquassato, ha pensato che non sarei mai più tornata la Myriam di prima. La Myriam piena di vita, con il visino fanciullesco, l’aspetto sbarazzino e due fossette pronte a saltar fuori a ogni sorriso si era trasformata così radicalmente da non essere quasi più riconoscibile», ha esordito l’attrice. «Chiunque, osservando quell’improvvisa metamorfosi, si sarebbe convinto che le varie contusioni e le fratture che mi ero procurata a zigomo, osso mascellare e mandibola mi avrebbero segnata esteticamente», ha proseguito l’ex gieffina. 

leggi anche l’articolo —> Cesare Bocci malattia della moglie: dettagli inediti sull’ictus post partum

Myriam Catania incidente

Myriam Catania e quel terribile incidente che l’ha quasi sfigurata: «Ero irriconoscibile…»

Per fortuna le cose sono andate diversamente: «Se riavvolgo il nastro, ricordo la primavera 2006 come un periodo particolarmente felice. Ero impegnata con le riprese della fiction Rai ‘Lo zio d’America 2’. Ero diretta proprio da mia mamma, iniziavo ad avere una relazione stabile ed erano appena terminati i lavori di ristrutturazione nel mio nuovo appartamento romano. Una domenica d’aprile, di ritorno da una prova di canti, viaggiavo sul mio motorino e sono stata investita da un’auto», ha raccontato Myriam Catania. «Di quell’impatto tanto violento non ho ricordi perché la commozione cerebrale cui sono andata incontro, nonostante avessi il casco semi-integrale che mi ha salvato la vita, mi ha causato una perdita temporanea della memoria. Quindi quello che so l’ho appreso dal verbale della polizia e dai racconti dei familiari», ha proseguito l’attrice.

Myriam Catania

«Medici costretti a mettermi ‘in stand by’ con il coma farmacologico per qualche giorno»

«L’edema cerebrale insorto dopo quella tremenda botta, ha costretto i medici del Policlinico Umberto I, dov’ero stata portata di corsa, a mettermi «in stand by» con il coma farmacologico per qualche giorno», ha aggiunto Myriam Catania. Per risolvere il guaio del viso deturpato decisivo Christian De Sica: «Tramite lui, che anni prima era stato coinvolto in un grave incidente con i fuochi d’artificio ed era per questo finito in sala operatoria. Ci siamo messi nelle mani di Giorgio Iannetti, un grande chirurgo maxillo-facciale che non solo mi ha ‘aggiustata’, ma si è anche dimostrato un professionista d’altri tempi, sempre pronto a rassicurare i miei genitori, disponibile al confronto, fermo nelle sue decisioni ma al contempo molto umano», ha spiegato lei.

Myriam Catania

Myriam Catania: «L’incidente non ha giovato alla mia carriera»

L’intervento non è stato una passeggiata, anzi, è durato diverse ore. «Ci sono voluti mesi, certo, ma alla fine ne sono uscita. Dopo essermi ripresa ho terminato anche di girare Lo zio d’America 2, con molta fatica a concentrarmi e a memorizzare le battute. Questo è l’unico strascico che mi porto dietro ancora oggi. Non ho mai sofferto di dolori post-operatori, e nemmeno negli anni successivi. La memoria, però, soprattutto quella breve, non è più tornata come prima. Certo, rispetto ai primi tempi, la situazione è migliorata tantissimo», ha detto l’attrice. «Purtroppo sono stata costretta a uno stop forzato di circa un  anno, tra intervento, convalescenza, riabilitazione e ripresa ‘mentale’. Questo ovviamente non ha giovato alla mia carriera», ha concluso la gieffina, che ha potuto contare sul supporto della sua famiglia. Leggi anche l’articolo —> Myriam Catania età, altezza, peso, carriera e vita privata: tutto sulla concorrente del GFVip 5

Seguici sul nostro canale Telegram

Stefania Orlando Grande Fratello

Stefania Orlando in crisi al GF, minacce nella notte: «Me ne vado», Salemi blocca la porta

Ibrahimovic sarà ospite fisso a Sanremo insieme ad Achille Lauro e Elodie