in

Come sarà il Natale: perché i vaccinati potranno festeggiare senza restrizioni

Covid, come sarà il Natale 2021? Nonostante la risalita dei contagi nel nostro Paese e la possibilità che nelle prossime settimane alcune regioni possano cambiare colore, le festività si prospettano di gran lunga diverse da quelle del 2020. I vaccinati potranno festeggiare il Natale senza restrizioni. Questo almeno si può dedurre sentendo l’opinione di virologi e immunologi autorevoli: da Matteo Bassetti ad Andrea Crisanti, passando per Massimo Galli. Rassicurazioni anche dal Generale Figliuolo. Vediamo insieme cosa ci aspetta, qual è la strategia del governo.

leggi anche l’articolo —> Natale 2021 al riparo dal Covid, Matteo Bassetti svela: “Vacanze salve, ma ecco sa dobbiamo fare”

natale covid 2021

Come sarà il Natale: perché i vaccinati potranno festeggiare senza restrizioni

“In questo momento la possibilità di avere una ulteriore espansione delle vaccinazioni, ad esempio con le terze dosi, ci potrà permettere un Natale meno complicato. La famosa ondata, che sarà piccola, l’attendiamo per dicembre ma non sarà un cavallone da surfista”, ha spiegato Massimo Galli, docente di Malattie infettive all’Università Statale di Milano. Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, all’Adnkronos Salute ha dichiarato: “Chi è vaccinato o ha avuto la malattia potrà farlo tranquillamente“. E ancora: “Ci è stato già tolto un Natale lo scorso anno e quest’anno nessuno ce lo può togliere. Giù le mani dal Natale, dalle cene di famiglia, dagli abbracci tra vaccinati o guariti”, le parole dell’esperto. Anche Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, è convinto che ci attende un Natale sereno. L’unica raccomandazione? Bisognerà stare tra persone vaccinate, mantenendo le precauzioni necessarie.

natale 2021

Il generale Figliuolo: «Sarà un buon Natale»

Ottimista anche Sergio Abrignani, immunologo ed esponente del Comitato tecnico scientifico, che ospite di Agorà, ha detto che se i numeri resteranno questi di oggi “il Natale lo passeremo esattamente come prima”. Come lui la pensa il ministro della Salute Roberto Speranza“Sarà un Natale come gli altri prima del Covid”, ha detto il braccio destro del premier. A chi sta pianificando vacanze all’estero per le festività, il ministro però dice: “Sono per le vacanze in Italia”. Buone notizie anche dal generale Figliuolo, che ha chiarito che l’elemento chiave per un Natale sempre più vicino alla normalità resta il ricorso al vaccino. “Nonostante l’aumento dei contagi in tutta Europa, l’Italia è tra le nazioni europee e nel mondo messe meglio e credo che il prossimo Natale sarà un buon Natale. Confido ancora, e non smetterò di farlo, che gli indecisi facciano la prima dose”, ha affermato il commissario per l’emergenza Covid.

natale 2021

Natale 2021: La strategia del governo Draghi

La strategia del governo Draghi, come riferisce «Repubblica», si baserebbe su tre cardini. Il primo è quello di allargare la terza dose agli over 50 nel giro di pochi giorni. L’esecutivo punta a vaccinare, a partire da dicembre, almeno il 50% dei bambini tra i 5 e gli 11 anni. Il terzo punto riguarderebbe la somministrazione della terza dose a tutti gli italiani, probabilmente però dopo febbraio. Leggi anche l’articolo —> Italia a rischio quarta ondata, Crisanti fa chiarezza: ecco quando calerà l’efficacia dei vaccini

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Roberto Ravalli morto

Chi era Riccardo Ravalli, l’ex cavaliere di “Uomini e donne” morto in un incidente stradale

modena padre e figlio investiti

Modena, padre e figlio investiti da un Suv davanti al supermercato: morto 76enne