in

Nazionale italiana, Mancini parla a poche ore da Italia-Bulgaria: l’importanza del divertimento

Fra pochissime ore torna in campo la Nazionale Italiana di Roberto Mancini. La formazione azzurra, laureatasi campione d’Europa lo scorso 11 luglio grazie alla vittoria in finale ai calci di rigore contro l’Inghilterra, deve affrontare la fase a gironi valida per le qualificazioni al Mondiale 2022, in programma in Qatar. La prima squadra da battere è la Bulgaria. Il match andrà in scena oggi 2 settembre 2021 a partire dalle ore 20.45 presso lo stadio Artemio Franchi di Firenze e sarà visibile in chiaro su Rai1. A poche ore dal match il mister Mancini si è lasciato andare a delle dichiarazioni: vediamo insieme le sue parole.

Nazionale italiana Roberto Mancini

Nazionale italiana, Roberto Mancini parla a poche ore da Italia-Bulgaria: l’importanza del divertimento

Roberto Mancini, ct della Nazionale Italiana, ha parlato ai microfoni di Rai Sport a poche ore dalla gara contro la Bulgaria. Per il mister è fondamentale lavorare in un clima sereno per cercare di portare a casa risultati. Per lui la parola chiave è divertimento. Proprio su questo concetto Roberto Mancini ha dichiarato: «Il divertimento penso sia la base del gioco del calcio. Perchè se tu ti diverti fai divertire anche i tifosi che vengono a vedere le partite. E se ti diverti alla fine vinci. Difficilmente penso che tu possa perdere divertendoti. Quando fai un lavoro che ti fa divertire lo fai sempre al massimo». Poi il Mister ha parlato anche delle sue scelte sui convocati per le qualificazioni valide per il Mondiale 2022 in Qatar.

ARTICOLO | Nazionale italiana, Giorgio Chiellini si prepara per Italia-Bulgaria: «Pronti a riprendere il nostro cammino»

ARTICOLO | Nazionale italiana, i convocati ufficiali di Mancini: tra le novità l’arrivo di Scamacca

Convocati i protagonisti di Euro2020

Sempre ai microfoni di Rai Sport, come riportato anche da Calcionews24, il mister della Nazionale Italiana Roberto Mancini ha rilasciato delle dichiarazioni sulla sua scelta di convocare tutti i protagonisti di Euro2020, tranne Spinazzola impossibilitato a causa dell’infortunio. Su questo argomento ha ammesso: «Sono giocatori abbastanza giovani, non c’è nessuna conoscenza. Giusto così, sono passati appena 50 giorni, meritano di essere qua. Record imbattibilità? Sono partite fondamentali per qualificarci al Mondiale, speriamo di iniziare bene e finire bene mercoledì».

brunetta smart working

Brunetta e le novità nella Pa: «Grazie a Draghi l’Italia sta vivendo un boom economico»

Calciomercato, le squadre di A possono puntare agli svincolati: ecco i nomi più interessanti