in

Nuovo Decreto Covid, dal coprifuoco alle 23 alla riapertura delle palestre: tutte le novità

Il nuovo decreto Covid ha ricevuto l’approvazione dal Consiglio dei ministri. Sono tante le novità sulle riaperture in programma già nei prossimi giorni. Da questo weekend i centri commerciali potranno tenere aperto anche il sabato e la domenica. Le palestre riapriranno il prossimo lunedì 24 maggio. Le altre novità riguardano il coprifuoco, i ristoranti e bar al chiuso e i matrimoni. Cambiano anche i parametri di valutazione per il cambio di colore delle regioni. Vediamo tutte le novità.

regioni zona bianca

Nuovo Decreto Covid approvato: le novità

La cabina di regia si è riunita ieri, 17 maggio 2021, per decidere le nuove ripartenze, che saranno ancora una volta graduali. Ci sono alcune novità che riguardano il calendario delle riaperture. Le palestre potranno svolgere la propria attività dal prossimo lunedì 24 maggio, dopo ben 8 mesi di chiusura totale. I parchi tematici riapriranno il 15 giugno. Nella stessa data ripartiranno anche i matrimoni, con alcune limitazioni. Gli invitati dovranno possedere il green pass, significa che dovranno avere un tampone negativo effettuato 48 ore prima, aver avuto il Covid entro 6 mesi o essere stati vaccinati. La stessa politica probabilmente verrà applicata anche per la partecipazione ai congressi o ad altri eventi.

Il 1 giugno ci sarò la ripartenza di bar e ristoranti al chiuso, sia a pranzo che a cena. A partire da questo sabato, 22 maggio, i centri commerciali potranno stare aperti anche nei weekend. L’unico settore che per ora non potrà ripartire neanche con limitazione è quello delle discoteche. A Milano ci saranno delle “serate test” dove i partecipanti potranno accedere con il green pass. Un’altra novità arriva per quanto riguarda il coprifuoco: già da oggi sarà spostato alle 23. Il 7 giugno si potrà tornare verso casa alle 24, fino al 21 giugno, data in cui sparirà definitivamente.

ARTICOLO | Addio a Franco Battiato, il grande cantautore siciliano

ARTICOLO | Nuovo decreto Covid, coprifuoco fino alle 23: le novità proposte da Draghi

riaperture dal 20 aprile

Nuovo Decreto Covid approvato: il cambio di colore delle regioni

Anche i criteri per la valutazione del cambio di colore delle Regioni hanno subito delle modifiche. L’indice Rt non avrà più validità. Con il nuovo decreto i parametri utili a determinare il colore delle regioni saranno il tasso di occupazione di terapie intensive e reparti ordinari e l’incidenza dei casi. Con 250 contagi ogni 100mila abitanti scatta automaticamente la zona rossa, con 150-250 l’arancione e con 50-150 la gialla.

Con meno di 50 ogni 100mila abitanti casi per 3 settimane consecutive e un rischio basso, la regione potrà diventare zona bianca. In questa zona le uniche misure saranno l’uso della mascherina e il distanziamento: tutte le attività riaprirebbero. Ad oggi alcune regioni sono sulla buona strada per poter passare alla zona bianca. Si tratta di Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna (dal 7 giugno), Abruzzo, Veneto e Liguria (dal 14 giugno).>>Tutte le notizie

Franco Battiato morte

Addio a Franco Battiato, il grande cantautore siciliano

Isolde Kostner Isola

“Isola”, la lite tra Isolde Kostner e Andrea Cerioli, interviene Giorgi: “Sei un water”