in

Variante Omicron e tamponi, la profezia di Bassetti sul 2022: “50-60mila casi al giorno”

«Dobbiamo abituarci a convivere col virus». Così il professor Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie Infettive del policlinico San Martino di Genova in un’intervista concessa a «Libero Quotidiano». Parlando del cenone della vigilia e del pranzo di Natale l’esperto ha ribadito la non necessità di fare il tampone se si è in famiglia: «Lo porteremmo solo via a chi ne ha davvero bisogno. In più quel tampone, a meno che non venga effettuato un attimo prima di sederci a tavola, non darebbe alcuna certezza. È giusto ricordare che si tratta di un’istantanea».

leggi anche l’articolo —> “Otto e mezzo”, Crisanti contro il premier Draghi: “Il Green pass ha fallito, ecco la prova lampante”

Bassetti

Variante Omicron e tamponi, la profezia di Bassetti sul 2022: “50-60mila casi al giorno”

«Se sono passati 6 mesi dalla seconda dose e devo ancora fare la terza, in assenza di sintomi più che al tampone penserei ad altre accortezze: magari terrei un po’ più le distanze. Nel 2022 il mantra deve diventare: stop ai tamponi», ha chiarito sempre il professor Bassetti. Accorgimenti? «Cambiare l’aria di tanto in tanto è sempre una buona pratica, per il Covid ma non solo. Non dimentichiamoci che ci sono tanti altri virus respiratori», ha affermato l’infettivologo.

omicron Bassetti

«Chi ha sintomi stia a casa sua: non c’è bisogno ogni volta di isolare il mondo intero, altrimenti rischiamo il blocco completo»

Parlando della variante Omicron che imperversa in tutta Europa e che pare sia destinata a diventare dominante anche in Italia, il professor Bassetti ha dichiarato a «Libero Quotidiano»: «Quando arriverà in Italia in modo massiccio, e dovrebbe succedere entro un paio di settimane, ci saranno molti più contagi ma in forma meno aggressiva, stando a quanto indicano i dati provenienti dal Sudafrica, dall’Inghilterra e dalla Scozia. Bene: a quel punto dovremo cominciare a vivere il Covid come facevamo con l’influenza. Facevamo i tamponi a tutti quelli a cui colava il naso? Chi ha sintomi stia a casa sua: non c’è bisogno ogni volta di isolare il mondo intero, altrimenti rischiamo il blocco completo. Quando avremo 50-60mila casi al giorno cosa faremo: isoleremo un milione di persone al colpo? Nel momento in cui il virus è depotenziato dai vaccini non vedo un altro modo per continuare a vivere in modo normale. Tre milioni di tamponi ogni 24 ore non sono sostenibili dal sistema». Leggi anche l’articolo —> Decreto Natale, Zangrillo furioso: “Se si esce e si prende la Omicron si muore? Falso”

Bassetti omicron

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Papa Francesco

Messa di Natale, Papa Francesco: «Dare dignità al lavoro dell’uomo, basta morti»

naufragio grecia

Naufragio in Grecia: sale a 27 il numero dei migranti morti in mare