in

Canada, temperature da record con picchi fino a 49.5 gradi: almeno 34 le vittime

Un’ondata di caldo estremo ha invaso il Canada in questi giorni. Un Paese di norma piuttosto freddo ha superato dei record di temperature. Numerose le chiamate ai soccorsi: le temperature estreme hanno portato a molti decessi.

ondata di caldo Canada

Ondata di caldo in Canada picchi fino a 49.5 gradi a Vancouver

Le temperature nell’area di Vancouver hanno raggiunto poco meno di 90 gradi Fahrenheit (32 gradi Celsius) lo scorso lunedì, 28 giugno 2021. In aggiunta l’umidità ha alzato le temperature fino a 104 gradi (40 gradi Celsius) nelle zone più continentali, lontane dall’acqua, ha affermato Environment Canada. È atteso un miglioramento delle situazione entro mercoledì nelle zone vicine all’oceano: la Columbia Britannica, dello Yukon e dei Territori del Nord-Ovest. Dovranno ancora patire il caldo invece le province della Prairie, ossia le zone più centrali del Canada.

Environment Canada ha riferito che lo scorso lunedì il caldo ha battuto i 103 record di caldo in British Columbia, Alberta, Yukon e Northwest Territories. A Lytton, nella Columbia Britannica la temperatura sul podio è di 47,9 gradi Celsius, che ha battuto il precedente record di 46,6 gradi Celsius, stabilito nella stessa cittadina il giorno prima.

ARTICOLO | Licenziamenti, resta il blocco nel settore tessile, via per l’edilizia: la decisione del Governo

ARTICOLO | Chi è Roberta Capua, vita privata e carriera: tutto sulla nota conduttrice italiana

Ondata di caldo in Canada: numerose le vittime

Intanto in questi giorni i soccorsi hanno ricevuto tantissime telefonate. Persone che hanno chiamato per riferire di morti improvvise. Sono per lo più anziani. “Vancouver non ha mai sperimentato un caldo come questo, e purtroppo decine di persone stanno morendo a causa di questo”, ha detto il sergente Steve Addison. Sarebbero 34 le vittime del caldo atroce che il Canada sta vivendo per la prima volta.

Mike Kalanj della Burnaby Royal Canadian Mounted Police di Vancouver ha fatto sapere che il distaccamento ha risposto a 25 chiamate per morte improvvisa in un periodo di 24 ore a partire da lunedì. A metà pomeriggio di martedì la polizia ha risposto a più di 65 chiamate per morti improvvise dall’inizio dell’ondata di caldo di venerdì. “La stragrande maggioranza di questi casi sono legati al caldo”, ha spiegato il sergente Addison.>>Tutte le notizie

grillo contro conte

Grillo “licenzia” Conte, affondo duro sul blog: «Non ha visione politica»

grillo contro conte

La crisi del M5S preoccupa la maggioranza ma non Salvini che spera si facciano da parte