in

“Otto e mezzo”, Boschi contro Lilli Gruber per le foto con Berruti: lo scontro continua sui social

L’ultima puntata di ‘Otto e Mezzo’, andata in onda martedì 8 dicembre su La7, è stata caratterizzata da un vivace scontro tra Lilli Gruber e Maria Elena Boschi quando la padrona di casa ha mostrato alla politica alcuni scatti pubblicati sul settimanale “Chi”. Foto che mostravano l’ospite senza mascherina teneramente abbracciata al fidanzato Giulio Berruti. «Vige l’obbligo di indossarla, perché non lo avete fatto?», ha domandato la padrona di casa.

leggi anche l’articolo —> Conte e la tosse ad “Otto e mezzo”, utenti in ansia: «Ma sta male?»: il flash bomba di “Dagospia”

Maria Elena boschi

“Otto e mezzo”, Boschi contro Lilli Gruber per le foto con Berruti: lo scontro continua sui social

«Io e il mio compagno indossavamo la mascherina. Le foto ci hanno colto quando l’avevamo abbassata, ma è durato solo un minuto, il tempo di scattarci un selfie. Penso sia normale, essendo ormai congiunti, stiamo insieme», ha replicato stizzita la capogruppo alla Camera di Italia Viva. Spiegazioni che non sono bastate alla conduttrice, che ha sottolineato come alcune persone abbiano pagato una multa salata per quello stesso motivo. «Grazie per avermi consentito di fare questa precisazione. Anche se con centinaia di morti da Covid-19 e tutti i temi importanti che abbiamo sul tavolo, mi piacerebbe parlare di come utilizziamo i soldi del Recovery Fund più che della mia mascherina», ha risposto seccata Maria Elena Boschi. Ma Lilli Gruber non si è fatta intimorire: «Lei è una persona pubblica ed è tenuta al buon esempio, perciò se viene fotografata senza mascherina deve dare spiegazioni».

«Per la giornalista è più importante parlare delle mie foto che non dei 200 miliardi del Recovery Fund»

La querelle si è poi spostata sui social: terminata la puntata di ‘Otto e Mezzo’ Maria Elena Boschi ha espresso sul suo profilo il suo disappunto per quanto avvenuto in diretta su La7. Nel suo commento non ha risparmiato un affondo alla giornalista: «Grazie a tutti per i commenti di solidarietà dopo #Ottoemezzo. Quando cercavo di parlare di contenuti venivo sempre interrotta: per Lilli Gruber più importante parlare delle mie foto che non dei 200 miliardi del #RecoveryFund. Mi spiace per gli ascoltatori». Sostegno sì da parte di alcuni telespettatori, anche se tanti si sono schierati dalla parte della Lilli nazionale. Seguirà una risposta della Gruber? Leggi anche l’articolo —> Nuovo decreto, Attilio Fontana attacca Conte: «Chi vìola le leggi di Natale ha ragione»

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

champions league razzismo

Champions League, frase razzista dal quarto uomo durante Psg-Basaksehir: partita sospesa

sciopero benzinai dicembre 2020

Sciopero benzinai dicembre 2020: la protesta a ridosso della chiusura del 21