in

Riapertura di ristoranti, palestre, cinema: domani vertice della cabina di regia

Riaperture ristoranti palestre cinema, quando si allenteranno le misure? E’ questo che si stanno chiedendo molti italiani. Mentre il Governo preferisce agire con prudenza per evitare altri lockdown, le Regioni premono per ottenere graduali riaperture. le regioni si dicono pronte a riaprire progressivamente le attività nei prossimi due mesi.  Nel frattempo a Palazzo Chigi si terrà una nuova riunione della cabina di regia domani, 16 aprile 2021. Mario Draghi già nella serata di domani potrebbe annunciare le decisioni del Governo sulle riaperture dopo che avrà analizzato i dati del monitoraggio settimanale sull’andamento epidemiologico di ISS e Ministero della Salute.

riaperture ristoranti palestre cinema

Riaperture ristoranti palestre cinema cabina di regia domani

Domani avrà luogo la cabina di regia. I dati dell’Iss saranno a disposizione e permetteranno di valutare le eventuali riaperture. Un punto chiave della riunione sarà la questione zona gialla. Secondo i bollettini di questa settimana le regioni che hanno un Rt da zona gialla sono 13. Tuttavia secondo l’ultimo decreto Covid del 6 aprile scorso, la zona gialla non potrà comparire nella mappa dell’Italia fino al 30 aprile. Una delle ipotesi è quella di anticipare la soglia al 26 aprile, per permettere la riapertura di alcune attività.

L’Italia si interroga su modi, tempi e regole delle riaperture, tra l’ipotesi di ripristinare appena possibile la zona gialla e di allentare le misure che caratterizzano le regioni divise tra zona rossa e arancione. Le varianti del Covid continuano la loro corsa ma il Governo è pronto a valutare le riaperture e garantire una ripresa seppur graduale. L’idea di Mario Draghi è quella di procedere con un calendario per le riaperture che consentano agli italiani di tornare a guardare al futuro, espressione usata più volte dallo stesso presidente del Consiglio.

ARTICOLO | Vaccino, arrivano 7 milioni di dosi extra di Pfizer: come cambia il piano vaccinale

ARTICOLO | Tenta il suicidio lanciandosi dal balcone: gravissime le condizioni della dirigente Miur Giovanna Boda

riaperture ristoranti palestre cinema

Le regioni premono per le riaperture ristoranti palestre cinema

Palestre, piscine, ristoranti e bar sono in attesa di capire quale sarà la prossima mossa del Governo. Le Regioni intanto hanno preparato una bozza sulla gestione delle riaperture ma sarà il Governo ad avere l’ultima parola. Riapertura delle attività all’aperto, sfruttamento degli spazi interni di bar e ristoranti affinché le saracinesche restino alzate anche la sera, aumentando il distanziamento e prevedendo una capienza limitata. Le Regioni propongono anche di eliminare il coprifuoco, fermo restando che non sarà permesso alcun assembramento. Dal piano delle Regioni non mancano le ripartenze anche attività chiuse ormai da troppo tempo. Si tratta di palestre, cinema, teatri e musei. Per le palestre il piano è quello di procedere gradualmente e l’ipotesi sarebbe quella di un via libera solo a lezioni individuali.

Le Regioni oggi presenteranno al governo le linee guida per le riaperture in sicurezza. I governatori, sebbene abbiano a cuore la prudenza, ricordano sempre che a pagare il conto delle misure stringenti sono i lavoratori. “In questo momento non stiamo affrontando solo un tema economico e lavorativo”, perché “i cittadini non vivono più come un anno fa le misure messe in campo. Dopo un anno di sacrifici, e a volte di drammi, c’è molta ritrosia a rispettare i divieti. E allora, io dico: non è meglio cercare di trovare delle regole, anche rigide ma per farle rispettare, piuttosto che mettere dei divieti?”. Così ha riassunto le intenzioni dei governatori, il presidente della conferenza delle regioni, Massimiliano Fedriga.>>Tutte le notizie

Giovanna Boda suicidio

Tenta il suicidio lanciandosi dal balcone: gravissime le condizioni della dirigente Miur Giovanna Boda

riaperture maggio

Sileri: «Possiamo programmare riaperture dai primi di maggio, dati in miglioramento»