in

Verso l’addio di Quota 100: Fornero detta la linea e boccia le pensioni anticipate

Riforma Pensioni Ultime Notizie 2021 – In vista dell’approvazione della legge di bilancio restano al centro del dibattito politico il Rdc e Quota 100, ambedue protagonisti del governo Conte I. Il primo, cavallo di battaglia del M5s; il secondo della Lega. Sulla spinosa questione delle pensioni anticipate è intervenuta a gamba tesa Elsa Fornero, economista e accademica, che ha ricoperto la carica di ministro del lavoro e delle politiche sociali, con delega alle pari opportunità, nel governo Monti. In un’intervista concessa a «La Stampa» la piemontese, chiamata a dare il suo contributo nel Consiglio d’indirizzo per la politica economica presieduto dal sottosegretario Bruno Tabacci, ha dato delle indicazioni importanti sulla possibile riforma del sistema pensionistico. 

leggi anche l’articolo —> Riforma Pensioni 2022, nuova proposta alla Camera: 62 anni e 35 di contributi

riforma pensioni

Riforma pensioni 2021, Fornero boccia Quota 100 e non solo

Elsa Fornero ha le idee chiare sul post Quota 100, che andrà in soffitta a partire dal 31 dicembre 2021. L’economista si è sentita di bocciare sia Quota 102 che Quota 41; a detta sua bisognerebbe puntare a dei correttivi per evitare brusche impennate dell’età pensionabile. «Quota 100? Una controriforma in cui tante persone finiscono ingabbiate, giusto abbandonarla», ha dichiarato a «La Stampa» l’ex ministro. «Non è una riforma pensionistica, ma semmai una controriforma, parziale, limitata nel tempo», ha detto l’economista. La stessa ha precisato che Quota 100 altro non sarebbe che una «trappola a scapito di quelli che maturano i requisiti poco dopo la sua scadenza». Per questa ragione non sarebbe saggio insistere sulla strada delle pensioni anticipate.

Per la Fornero meglio scommettere su altro: «Opzione donna, l’Ape sociale, l’Ape volontaria, la Rita, le misure per precoci e lavori usuranti». Quota 102 e 41 «riprodurrebbero quella ingiustizia nei confronti delle nuove generazioni rispetto alle quali noi stiamo sempre a piangere salvo poi non essere mai conseguenti». L’economista è consapevole però che la questione è delicata: «Purtroppo quello delle pensioni è un terreno dove tutti alzano la loro bandierina, dai diritti acquisiti alle aspettative da non rinnegare, dimenticandosi tendenzialmente quelli che verranno, cioè i giovani».

elsa Fornero pensioni 2021

«Reddito di cittadinanza? Ci vorrebbe un po’ più di umiltà…»

Nel corso dell’intervista Elsa Fornero ha speso qualche parola anche sul reddito di cittadinanza, su cui la maggioranza del governo Draghi si è divisa. «Ci vorrebbe un po’ di umiltà da parte di quelli che hanno sostenuto che la stessa approvazione del Reddito avrebbe miracolosamente abolito la povertà», ha detto l’ex ministro. L’economista ritiene che la misura vada rivista: «È importante crescere per creare nuova occupazione, ma per farlo è importante che non si sprechino i soldi». Leggi anche l’articolo —> Scontro in Cdm sul reddito di cittadinanza, Draghi studia modifiche: averlo non sarà facile

riforma pensioni 2021

Seguici sul nostro canale Telegram

Roberto Gualtieri

Quanto guadagna Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma

Terremoto Marche e Abruzzo scossa di magnitudo 3.8, epicentro Visso

Marche, forte scossa di terremoto: magnitudo ed epicentro