in

Robert De Niro sul lastrico per il Coronavirus e la moglie gli fa causa

Il Coronavirus non ha guardato in faccia nessuno, anche il famosissimo attore Robert De Niro è stato danneggiato dall’emergenza sanitaria. In diretta via Skype con il tribunale di New York l’attore ha dichiarato di essere “a secco”. A causa dello stop per il covid-19 anche gli affari della nota star di Hollywood sono stati gravemente danneggiati, tra cui il suo ristorante Nobu. Vista la situazione l’attore ha dimezzato il limite della carta di credito di sua moglie. Un gesto che non è stato preso affatto bene, tant’è che la sottoscritta ha fatto causa a De Niro. Insomma, con il danno anche la beffa.

Leggi anche –> Alessia Marcuzzi marito furioso, gli amici lo chiamano per prenderlo in giro: la famiglia nega il saluto

robert de niro

Robert De Niro al verde per Coronavirus

Robert De Niro è quasi sul lastrico a causa del Coronavirus: lo ha ammesso lo stesso attore replicando via Skype in tribunale a una richiesta di fondi della moglie Grace Hightower. La pandemia ha inferto un grave colpo a due delle iniziative che fanno capo all’attore, la catena di ristoranti Nobu e il Greenwich Hotel, entrambi chiusi o parzialmente chiusi da mesi. Di fronte alle grosse perdite finanziarie, De Niro si è trovato costretto a dimezzare il limite della carta di sua moglie. In pronta risposta lei gli ha fatto causa. Sfortunatamente per lei, l’avvocato dell’attore ha portato delle motivazioni molto solide per la scelta fatta.

robert de niro

L’accordo prematrimoniale

Caroline Krauss, l’avvocata di De Niro, ha spiegato che la pandemia ha seriamente danneggiato gli affari del suo cliente. Per esempio il ristorante Nobu, uno dei più conosciuti a New York, ha perso circa tre milioni di dollari in aprile e 1,87 milioni in maggio. Di recente, inoltre, «Bob» ha dovuto accendere un prestito per versare 500 mila dollari di dividendi ai soci. Infine il Covid-19 ha bloccato a lungo la distribuzione di The Irishman, l’ultimo film della star, girato da Martin Scorsese. Da qui si potrà ricavare al massimo tra 2,5 e 2,1 milioni di dollari nel 2020 e nel 2021.

Infine Krauss ha richiamato l’accordo pre-matrimoniale firmato con Hightower: se De Niro incassa 15 milioni all’anno, è obbligato a versarne uno alla consorte. Se non raggiunge quella soglia, può ridurre il contributo. «E quest’anno sarà già tanto se il mio cliente arriverà a 7,5 milioni di dollari».

Insomma, non ci sono proprio i fondi per soddisfare le richieste della Hightower. >> De Martino ha tradito Belen? La bomba, non è lui il fedifrago: «Lei molto più che una donna libertina»

Zanardi come sta

Zanardi come sta, quadro neurologico ancora grave: da martedì ipotesi risveglio dal coma

Ciao Darwin

“Ciao Darwin” accusato di razzismo dagli Usa: «Italiani applaudono mentre una nera annega»