in

Roberto Benigni e Nicoletta Braschi “clamorosa” separazione: pronto già l’assegno

Succede nelle migliori “famiglie”. Il 2020 porta con sé una ventata di novità in casa Roberto Benigni, Nicoletta Braschi ha infatti deciso di mettersi in proprio. L’attrice, socia da anni al 50 per cento con il coniuge della casa di produzione cinematografica Melampo e nella Tentacoli Edizioni Musicali di cui è anche amministratore unico, ha dato vita a una nuova “creatura”. Una separazione clamorosa, che sta facendo parecchio discutere e che soprattutto nessuno di aspettava.

leggi anche l’articolo —> Roberto Benigni, Nicoletta Braschi: «L’amore scoppiò al cinema e tra i libri di Borges»

Roberto benigni e Nicoletta Braschi

Roberto Benigni e Nicoletta Braschi “clamorosa” separazione: pronto già l’assegno

E pensare che soltanto lo scorso agosto Roberto Benigni nel corso del Bari International Film Festival, dove ha ricevuto il premio Federico Fellini per l’eccellenza artistica, a proposito del sodalizio artistico con la moglie aveva detto: «Mi piacerebbe fare qualsiasi cosa, ho tantissimo desiderio di fare cinema perché è tanto tempo che non lo faccio. Mi piacerebbe fare una cosa io e Nicoletta Braschi, perché tutto quello che ho fatto di buono e di bello nella mia vita è stato sempre attraversato dalla sua luce. Mi piacerebbe fare una bella commedia adatta a due persone della nostra età. Ci sto pensando». E ora? Che succede? Sembra che la moglie del noto regista abbia deciso di allargare i propri orizzonti. L’attrice avrebbe dato vita ad una nuova società: Opera8, una srl con 20mila euro di capitale. Questi ultimi versati direttamente dalla Braschi, come spiega “Il Tempo” e riporta pure “Libero Quotidiano”, mediante un assegno tratto su Banca Passadore. Secondo quanto riportato sempre dal quotidiano romano la Braschi si sarebbe presentata qualche giorno fa a Roma davanti al notaio Giorgio Perrotta accompagnata da Costantino Ignazio La Torre. Lui, nominato amministratore unico, si occuperà soprattutto di immobiliare e compravendita. E Benigni? Chissà che pensa il premio Oscar di quest’iniziativa.

Roberto benigni e Nicoletta Braschi

L’attrice allarga i propri orizzonti… E il regista che ne pensa?

Roberto Benigni e Nicoletta Braschi si sono conosciuti nel lontano 1983, sul set del film “Tu mi turbi”. Nel 1991 le nozze: inseparabili nel privato e sul lavoro. L’attrice, che ha compiuto 60 anni lo scorso aprile, ha preso parte a tutti i film diretti dal marito: da Il piccolo diavolo a Johnny Stecchino, da La vita è bella a Pinocchio, senza dimenticare La tigre e la neve. Leggi anche l’articolo —> Roberto Benigni compleanno, il premio Oscar de “La vita e bella” compie 68 anni

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

somma vesuviana

Somma Vesuviana, per il suo compleanno regala 70 pizze ai poveri: il gesto di Gaetano Boccia

Crisi di governo, l’uomo della salvezza sarà Mario Draghi?