in

Sanremo 2021, “Famiglia Cristiana” attacca Achille Lauro: «Lacrime blasfeme»

Sanremo 2021, Achille Lauro attaccato da “Famiglia Cristiana”. Il direttore don Antonio Rizzolo boccia la performance dell’artista romano, che ha ‘pianto’ lacrime di sangue. Le dichiarazioni riportate sull’Adnkronos: «Sicuramente eccessiva, forse anche blasfema». Don Antonio Rizzolo, sentito dall’agenzia di stampa, ha bocciato “la trovata scenica” del cantante, criticando soprattutto le gocce di rosso che hanno rigato il volto del giovane.

leggi anche l’articolo —> Sanremo 2021, Achille Lauro tra lacrime di sangue e piume: «Ecco perché assumo sembianze femminili…»

Achille Lauro

Sanremo 2021 Achille Lauro attaccato da “Famiglia Cristiana”: «Lacrime blasfeme»

«In ogni caso, è una scelta eccessiva, per certi versi scioccante, che l’artista si poteva tranquillamente risparmiare e che potrebbe anche essere interpretata in maniera negativa, al di là di possibili riferimenti cercati e voluti, come una offesa ai credenti cristiani, per la possibile allusione alla statue della Madonna e a immagini sacre legate alle lacrimazioni: l’effetto potrebbe richiamarle, sfiorando il blasfemo», ha dichiarato don Antonio Rizzolo, direttore di “Famiglia Cristiana”.  E ancora: «Si è vista anche l’applicazione al centro dell’asta del microfono di Achille Lauro di un rilievo a una forma di cuore che sembra richiamare il Sacro Cuore di Gesù, nel suo disegno con la cresta sopra che rappresenta il fuoco dell’amore: sembra una immagine molto simile anche a quelle degli ex-voto che vengono donati ai santuari. Se uniamo le lacrime di sangue a questo cuore, otteniamo un effetto ancora più blasfemo e certamente fuori luogo, per una immagine inadeguata al contesto, oltre che ritenuta offensiva per una parte dei credenti in quel momento posti davanti alla tv», ha tuonato Rizzolo, commentando l’esibizione del giovane. Leggi anche l’articolo —> Morgan punge Amadeus: «Il calo di ascolti del Festival di Sanremo un peccato, ma…»

lauro

«Esagerazione, teatralità, disinibizione. Lusso e decadenza. Peccato e peccatore. Grazia e benedizione»

Sui social invece la performance di Achille Lauro è stata particolarmente apprezzata: «Anche stasera domina Sanremo», «Achille Lauro che piange sangue mentre dice ‘essere è diritto di ognuno. Dio benedica chi è’, poetic cinema», «Sei sempre il numero uno», per citare alcuni tweet di ieri sera. Ad emozionare soprattutto lo struggente monologo del cantautore«Sono un volto coperto dal trucco. La lacrima che lo rovina. Il velo di mistero sulla vita. Sono la solitudine nascosta in un costume da palcoscenico. Sessualmente tutto. Genericamente niente. Esagerazione, teatralità, disinibizione. Lusso e decadenza. Peccato e peccatore. Grazia e benedizione. Un brano che diventa nudità. Sono gli artisti che si spogliano, E lasciano che chiunque possa spiare nelle loro camere da letto e in tutte le stanze della psiche». Cosa farà stasera l’artista? A chi sarà dedicato il suo secondo “quadro”? Leggi anche l’articolo —> Francesca Michielin perché ha tagliato i capelli prima del Festival di Sanremo

Luciano Teodori

Chi è Luciano Teodori, l’uomo che Gigliola Cinquetti sposò in segreto

Dellai

Chi sono i Dellai, vita privata e carriera: tutto suoi due gemelli della musica italiana