in

Retroscena inediti su Sanremo, dall’orchestra giudizi ‘spietati’: tra brani terrificanti, cover snaturate e vanità

A caccia di curiosità sul Festival di Sanremo 2021, ilfattoquotidiano.it si è imbattuto in uno dei componenti della grande orchestra che della kermesse è la vera anima. A meno di dodici ore dall’inizio della 71esima edizione di Sanremo, fioccano i dietro le quinte inediti, di quelli che solo gli addetti ai lavori potrebbero conoscere. Non solo in tema di musica ma anche – visto il periodo – in materia di protocolli sanitari. Rigidissimi, com’è giusto che sia, in un momento storico così delicato.

Leggi anche >> Sanremo 2021, la scaletta di martedì 2 marzo: cantanti in gara e ospiti

Sanremo 2021 curiosità

Sanremo 2021 curiosità dal dietro le quinte: dalla sicurezza alla scelta dei brani

«Siamo super controllati – ha ammesso il musicista intercettato da ilfattoquotidiano.ite anzi, in alcuni casi, vengono adottate delle misure ancora più restrittive. Se il protocollo prevede un metro di distanza tra una postazione e l’altra, facciamo un metro e mezzo. Se è prevista una pausa e sanificazione ogni due ore, la facciamo ogni ora». A controllare, anche un Covid manager pronto ad invocare l’allontanamento in caso di riduzione della distanza minima. La stessa orchestra, riferisce il componente, è stata divisa in tre macro aree – archi, ritmica e fiati – proprio per poter essere rintracciabili in caso di positività.

Con un tampone ogni 72 ore, l’orchestra di Sanremo 2021 è come “in una ‘bolla’”: i due casi positivi tra gli orchestrali non si sarebbero infatti verificati in riviera. «Tra le prove di Roma e quelle all’Ariston – ha spiegato il musicista – c’è stata una pausa di 8-9 giorni. In quei giorni la fidanzata di un nostro collega ha registrato dei cori in uno studio, dove c’era un’altra ragazza che poi è risultata positiva al Covid». «Quando abbiamo saputo dei due casi positivi – ha ammesso – ci siamo depressi un bel po’».

Sanremo 2021 curiosità

Giudizi ‘spietati’ su artisti e canzoni

Accantonata l’angoscia per la situazione di emergenza, l’intervista al musicista si è concentrata sulla parte canora. E, in proposito, non sono mancate le sorprese. «Aiello – ha ammesso il componente dell’orchestra – è una forza della natura anche se il testo non è il proprio il massimo. Però ci ha colpito per la sua interpretazione. Anche il brano di Madame è forte. Gazzè è ironico e brillante. Arisa ha un testo meraviglioso di Gigi D’Alessio». «I Maneskin – ha poi aggiunto – non c’entrano nulla con Sanremo ma sono molto credibili. La voce de La Rappresentante di Lista è splendida. Se la vedi fuori dal palco sembra quasi anonima poi sale sul palco e si ‘accende’».

Non si è risparmiato nemmeno sul peggiore: «Francesco Renga. – ha detto – Ha una canzone terrificante». Non l’unica nota dolente del festival: «La scelta delle cover – ha spiegato – è stata sbagliata per tutti. Forse si salvano Lo Stato Sociale che portano ‘Non è per sempre’ degli Afterhours». L’errore starebbe nel voler stravolgere la bellezza e l’importanza di grandi classici della canzone italiana “per creare degli ibridi stranissimi” snaturati da cantanti e cantautori molto giovani. Non sono esenti da abbagli neanche gli esperti. «Anche i cantanti più ‘navigati’ hanno fatto degli errori. Noemi, ad esempio, con ‘Prima di andare via’. Ha sbagliato». Da Noemi a Fedez.

Sanremo 2021 curiosità

Il curioso retroscena su Fedez e il pronostico sul vincitore

Il rapper ha infatti dichiarato che finite le prove con la Michielin sarebbe scattato l’applauso da parte dell’orchestra. Un gesto non usuale ma con una spiegazione davvero clamorosa. «No, non lo facciamo a tutti. – ha confermato il musicista – Quel giorno lo ricordo, erano gli ultimi alle prove. Abbiamo fatto l’applausino solo perché stavamo per andare a cena». Infine, col pronostico sul vincitore, arriva l’ultima stoccata. «Aiello – dice la fonte – lo vedrei sul podio anche se ha un caratterino… Ha tartassato, per non dire un altro termine, il regista per ogni minima inquadratura per ogni frazione di secondo della canzone. ‘Allora quando scendo fai così, quando mi giro l’inquadratura deve essere primo piano, e poi quello e l’altro’. Insomma se dovesse ‘esplodere’ dal punto di vista discografico non sarà facile avere a che fare con lui». >> Quanto costa Sanremo 2021? Tutti i cachet di ospiti e conduttori: pagano davvero gli utenti Rai?

Sanremo 2021 curiosità

sanremo 2021 cantanti

Sanremo 2021, i protagonisti della categoria Nuove Proposte: chi sono e quando si esibiranno

Elena Faggi

Chi è Elena Faggi, vita privata e carriera: tutto sulla giovanissima cantante italiana