in

Schumacher, ultime notizie dalla moglie Corinna: «Il mio Michael è diverso, ma c’è», come sta il campione

Schumacher come sta oggi? Ultimi aggiornamenti sul campione di Formula 1 arrivano dalla moglie Corinna tornata a parlare di quel tragico incidente che ha segnato la loro vita per sempre. Si tratta di dichiarazioni fatte in un’intervista a Netflix, la piattaforma che lancerà a breve un documentario sul 52enne tedesco. Chiacchierata anticipata dal “Daily”. Un commento sulle sue condizioni di salute anche dal figlio del pilota, Mick, ora alla guida della Haas.

Leggi anche l’articolo —> Come sta Schumacher? Parla il suo amico Luca Badoer: «Michael è un combattente»

Schumacher come sta

Schumacher come sta: ultime notizie dalla moglie Corinna

«Schumacher? Mi manca ogni giorno. Ma non solo a me: ai bambini, alla famiglia, a suo padre , a tutti quelli intorno a lui. A tutti manca Michael. Ma lui è lì, anche se in modo diverso». Così Corinna Schumacher, la moglie del leggendario pilota di Formula 1 nell’intervista. La compagna del campione ha poi aggiunto: «Attualmente viviamo insieme a casa. È in cura e facciamo di tutto per migliorare le sue condizioni, per assicurarci che sia a suo agio e per fargli sentire la nostra presenza, il nostro legame. Come famiglia, cerchiamo di andare avanti come avrebbe voluto Michael e come lo vorrebbe ancora. La vita va avanti. Michael ci ha sempre protetto, e ora noi stiamo proteggendo lui». Quel fatale incidente avvenuto nel 2013 sulle piste di Méribel ha cambiato tutto: «Michael mi disse che la neve non era ottimale e che avremmo potuto cambiare meta e andare a Dubai a fare skydiving. Non ho mai incolpato Dio per quello che è successo. È stata solo sfortuna: poteva capitare a chiunque», ha detto sempre Corinna.

Schumacher come sta

«Il mio Michael è diverso, ma c’è», su Netflix un documentario sul campione di F1

Il documentario dedicato a Schumacher è in uscita su Netflix il 15 settembre. Ha detto qualcosa anche il figlio del pilota: «Fin da quell’incidente, quei momenti in famiglia che tanta gente credo passi con suo padre per me non ci sono più stati o perlomeno ci sono stati in modo minore, e a mio modo di vedere questo è abbastanza ingiusto. Penso che ora ci capiremmo in un modo diverso semplicemente perché parleremmo un linguaggio simile, quello dell’automobilismo e avremmo tante cose di cui conversare. Ed è proprio questo pensiero che mi rimane in testa la maggior parte del tempo, perché se fosse possibile sarebbe bellissimo. Rinuncerei a tutto per poterlo fare». Leggi anche l’articolo —> Mick Schumacher: vita e carriera del figlio del 7 volte campione Michael

Schumacher come sta

 

Soluzioni di automazione elettrica Festo: le novità da Technology BSA

Nazionale azzurra Stefano Sensi

Nazionale italiana, Stefano Sensi fa irritare il Mister con una storia su Instagram: l’indiscrezione