in

Legnano, il cestista Sebastiano Bianchi è tornato a casa

Sebastiano Bianchi, il giocatore 29enne del Legnano Basket di cui non si avevano notizie da giorni, è tornato a casa. Al momento il giovane non ha spiegato i motivi del suo allontanamento, che tanto aveva fatto spaventare i genitori. Alcuni avevano pensato che si fosse suicidato. La sua auto infatti era stata trovata nei pressi del Lago Maggiore, dove si erano concentrate le ricerche dei vigili del fuoco. In ansia per l’ala dei Basket Knights, scomparso domenica scorsa a Verbania e tornato a casa dai parenti nella mattinata di oggi, anche i compagni di squadra e tifosi. A dare la nuova del ritrovamento il fratello del giocatore, che parla di miracolo: “Seba è vivo”.

leggi anche l’articolo —> Genova, operaio morto schiacciato: seppellito dai tubi caduti da una gru

Sebastiano Bianchi

Legnano, il cestista Sebastiano Bianchi è tornato a casa

Classe 1992, Sebastiano Bianchi è transitato dalle giovanili della Pallacanestro Varese per poi giocare in diversi club, tra cui Tortona, Cento, Omegna e Sangiorgese. Al Legnano, con cui qualche anno fa aveva giocato in A2, era tornato in estate. Nella partita di domenica 7 novembre con 14 punti si è rivelato il miglior realizzatore della squadra, nonostante la sconfitta 72-67 nel derby con la sua ex squadra. Un ragazzo di carattere, verace. Ma anche molto sensibile. Chi lo conosce lo definisce così: «Un ragazzo dal grande cuore, soprattutto quando gioca. Se in una partita deve dare il 100%, lui regala molto di più. È generoso».

Sebastiano Bianchi

La famiglia e i compagni di squadra preoccupatissimi

«È vero Seba è introverso ma, ultimamente, si è aperto molto con i compagni di squadra. È un punto di riferimento per tutti», ha raccontato al «Corriere della Sera» chi appartiene allo staff che dirige la squadra in serie B. Massimiliano Giudici, responsabile comunicazione dei Legnano Knights, aveva spiegato: «Sta pensando anche a nuove strade professionali al di fuori del basket. Ma non ha mai detto di voler abbandonare la pallacanestro. Né, tantomeno, di voler sparire nel nulla». I suoi compagni di squadra ora possono rallegrarsi: Bianchi è tornato a casa. Parimenti i genitori che hanno temuto il peggio per Seba. Leggi anche l’articolo —> Scomparsi due giovani di Barzanò e Dolzago: alla ricerca di Sara e Pietro

Sebastiano Bianchi

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Catania, rinvenuti resti umani alle pendici dell’Etna: si tratta di un uomo

startup italia

Struttura del CdA e processo di internazionalizzazione delle PMI