in

Sonia Bruganelli su Bonolis: «Era uno scapolo ambito. I primi tempi me ne hanno fatte di tutti i colori…»

Sonia Bruganelli, moglie del conduttore Paolo Bonolis dal 2002, si è raccontata in un’intervista esclusiva rilasciata a ‘Di Lei’. Alla giornalista tv Irene Vella la 46enne, che oltre ad essere madre è anche imprenditrice, ha parlato degli inizi non proprio facili della sua storia d’amore col presentatore. «Sono e rimango tendenzialmente una donna gelosa, col tempo si smussano certe caratteristiche, anche perché si cresce, si matura e probabilmente si acquista sicurezza», ha esordito Sonia Bruganelli, che mai avrebbe immaginato un futuro accanto a quello che, all’epoca, era definito «lo scapolo d’oro della tv».

leggi anche l’articolo —> Paolo Bonolis su Ciao Darwin: «Guarda in faccia le brutture umane che i perbenisti fingono di non vedere»

Sonia Bruganelli Bonolis

Sonia Bruganelli su Bonolis: «Era uno scapolo ambito. I primi tempi me ne hanno fatte di tutti i colori»

«All’inizio della mia relazione con Paolo sono stata catapultata in un mondo che non era il mio, io studiavo all’università e mi mantenevo con i fotoromanzi per essere economicamente indipendente. All’improvviso mi sono ritrovata con persone più grandi e in un ambiente con una competitività femminile allucinante, non è stato facile», ha ricordato Sonia Bruganelli, che ha proseguito: «Quando abbiamo iniziato a frequentarci lui era il conduttore di Beato tra le donne ed era pure uno degli scapoli più ambiti della televisione, mettici pure che io ero critica sul mio aspetto fisico, lui era contornato da ragazze bellissime, che i primi tempi me ne hanno fatte di tutti i colori. Quindi forse la mia gelosia eccessiva aveva il suo perché».

Pesci lei, Gemelli lui, due segni zodiacali doppi: «Siamo personalità molto complesse, siamo segni che trovano la forza anche da un’ipotetica seconda via. Paolo è molto fantasioso, è molto paziente, io non ho pazienza, posso dirti però che col passare del tempo ci assomigliano sempre di più nel modo di vedere la vita, non so se per una forma di osmosi, quelle che erano le difficoltà iniziali che ci portavano a scontrarci si sono smussate, dandoci caratteristiche simili», ha spiegato la popolare manager.

Sonia Bruganelli Bonolis

«Ho tre figli meravigliosi molto diversi tra loro. Io e Paolo abbiamo superato momenti difficili»

Qualche parola poi sulla sua splendida famiglia: «Ho tre figli meravigliosi molto diversi tra loro, sia fisicamente che caratterialmente. Mi piace molto la loro capacità di adattamento alle diverse situazioni della vita. Silvia c’è stata costretta dalla nascita. Lei ha vissuto momenti complicati sul suo corpo, sia dal punto di vista fisico, che dal punto di vista psicologico e ne sta uscendo in maniera splendida con una grande forza d’animo», ha confidato Sonia Bruganelli.

Parlando della primogenita Silvia, nata con una cardiopatia, che l’ha costretta ad un intervento quando aveva solo 10 giorni di vita, la 46enne ha detto: «È stato un percorso difficile e in salita. Questa patologia le ha lasciato dei danni cerebrali che le hanno portato anche danni motori, è stato un inizio molto faticoso. Spesso la malattia o divide o unisce. So di tante situazioni in cui la coppia non sopravvive, ma non è il nostro caso. Noi abbiamo avuto la fortuna di avere oltre la famiglia che ci è stata molto vicina anche tate e persone che ci hanno aiutato, specialmente nei primi anni». 

Sonia Bruganelli Bonolis

Sonia Bruganelli: «Abbiamo concentrato tutte le nostre energie per dare serenità alla nostra famiglia»

«La voglia e la forza di avere un altro figlio quasi subito ci ha costretti a una normalità che ci ha sicuramente aiutato. E poi la nascita del fratello per Silvia è stato un grande stimolo», ha specificato Sonia Bruganelli facendo riferimento alla sua delicata situazione familiare. E ancora: «Non so se l’aver superato momenti difficili ci abbia aiutato a rafforzare il nostro rapporto. Forse saremmo riusciti ad averlo comunque. Certamente abbiamo concentrato tutte le nostre forze per dare gioia e serenità alla nostra famiglia. Quando è arrivata Adele, la terza figlia, la situazione per fortuna era già molto più serena ed è stato tutto molto facile. Dentro di me penso che il rapporto che siamo riusciti a costruire nel tempo io e Paolo ce l’avremmo avuto anche senza le difficoltà», ha concluso l’imprenditrice. leggi anche l’articolo —> Sonia Bruganelli Instagram, veleno puro dagli haters: «Patetica, senza Bonolis saresti nulla»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Stasera in Tv

Stasera in Tv oggi 28 maggio, film e serie Tv: la ricca programmazione “in chiaro”

Antonella Mosetti Instagram, provocante in intimo sul divano: «Che cu…ore!»