in

Super Green Pass, cosa non possono fare i non vaccinati dal 6 dicembre

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che introduce, dal 6 dicembre al 15 gennaio, il cosiddetto Super Green pass, ovvero il certificato verde valido solo per le persone vaccinate o guarite dal Covid. La certificazione verde rinforzata avrà vigore per 9 mesi (non più 12). Questa nuova misura scatterà già in zona bianca. La differenza col Green Pass “base” è che il “Super” non può essere ottenuto con il solo tampone. Cosa non possono fare più i non vaccinati? A chi non possiede il Super Green Pass non sarà consentito entrare in bar e ristoranti al chiuso, palestre, impianti sportivi, spettacoli, feste, discoteche e cerimonie pubbliche.

leggi anche l’articolo —> Covid oggi 12.448mila nuovi casi e 85 morti, salgono ad oltre 4.629 i ricoverati con il virus

super green pass decreto

Super Green Pass decreto dal 6 dicembre: cosa non possono fare i non vaccinati

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha deciso di accelerare, nonostante i dati del contagio in Italia siano “sotto controllo” e “i migliori in Ue”. Consapevole che il Paese si è spaccato in due, vaccinati (la maggioranza) e non vaccinati (che rappresentano una minoranza), il premier ha dichiarato in conferenza stampa: «Spero che coloro che da oggi saranno oggetto di restrizioni possano tornare a essere parte della società con tutti noi». Quando? «Se non scatteranno chiusure, la ripresa economica andrà avanti e il successo sarà il miglior modo di conciliare persone con convinzioni diverse», ha sottolineato Draghi. L’obiettivo è evitare nuovi lockdown«Vogliamo essere molto prudenti per evitare i rischi». Il premier ha ricordato i 134 mila morti, la caduta dell’8% del Pil, ma anche i «ragazzi in Dad che non sono stati bene e alcuni stanno ancora soffrendo». E infine un pensiero alla povertà. Il nuovo decreto dunque serve a «conservare la normalità», che gli Italiani hanno conquistato a fatica. La nuova stretta di fatto interessa i non vaccinati.

super green pass decreto

La nuova stretta impedisce alle attività ludiche

I no vax restano fuori da bar, ristoranti, discoteche, spettacoli e eventi sportivi. In palestra solo col tampone in zona bianca. Introdotto il Green Pass anche per alberghi e mezzi di trasporto pubblico locale. Le nuove limitazioni in vigore fino al 15 gennaio, ma non è escluso che esse potranno essere poi prorogate. La nuova stretta impedisce l’accesso alle attività ludiche e ricreative ai non vaccinati, che potranno continuare ad andare a lavoro. Come si legge nella bozza del decreto legge il Super Green Pass è previsto anche negli spogliatoi di palestre, piscine e altre realtà dove si pratica attività sportiva. Un’eccezione è prevista solo per gli accompagnatori di disabili. Introdotto il Green Pass anche per treni regionali e per i mezzi di trasporto pubblico locale, ma restano validi i tamponi. I controlli saranno svolti secondo la modalità “a campione”, ha chiarito il premier Draghi. In zona arancione non vi saranno più chiusure, ma gli accessi saranno consentiti solo con il Super Green pass. In zona rossa resta invece il lockdown per tutti. La mascherina sempre se non c’è distanziamento. Leggi anche l’articolo —> Super Green Pass dal 6 dicembre 2021 regole: tutto quello che c’è da sapere

 

Seguici sul nostro canale Telegram

monica zambon uccisa

Piazzale del Brenta, 46enne non si presenta al lavoro e scatta l’allarme: la scoperta choc a casa sua

Super Green Pass supermercati

Il Super Green Pass è obbligatorio nei supermercati? Cosa dice il decreto in vigore dal 6 dicembre