in

Afghanistan, capo della polizia giustiziato dai talebani: immagini choc

Afghanistan, capo della polizia giustiziato dai talebani: le immagini choc stanno facendo il giro del mondo. L’uomo è stato bendato, messo in ginocchio e poi giustiziato. Non c’è stata alcuna pietà per
Haji Mullah Achakzai, il capo della polizia della provincia afgana di Badghis, ucciso brutalmente. Nel video, che circola su Twitter da ieri, Achakzai circondato dai talebani, è stato assalito da raffiche di colpi. Il filmato si chiude rivelando il corpo del funzionario riverso a terra.

leggi anche l’articolo —> Telefonata tra Draghi e Biden sull’Afghanistan: “Approccio comune al G7”, cosa si sono detti

Afghanistan, capo della polizia giustiziato dai talebani: immagini choc

Haji Mullah Achakzai, il capo della polizia della provincia afgana di Badghis, vicino a Herat, barbaramente giustiziato dai talebani. Nelle immagini sconvolgenti il funzionario è bendato e in ginocchio, circondato dai miliziani. Le raffiche di mitra lo colpiscono, lasciandolo a terra esanime.
Il capo della polizia è stato ucciso mercoledì. Il consigliere per la sicurezza afghano Nasser Waziri, che conosceva personalmente Achakzai, ha confermato l’autenticità del video a “Newsweek”. Lo stesso ha spiegato che gli islamisti lo hanno condiviso attraverso una rete collegata ai talebani. Quelle immagini sono state verificate anche da altri agenti di polizia e funzionari governativi. “Era circondato e non aveva altra scelta che arrendersi la scorsa notte”, ha spiegato Waziri. E ancora: “I talebani lo hanno preso di mira perché era un alto funzionario dell’intelligence”.

Vanno casa per casa, caos a Kabul: tanta la paura

Il consigliere per la sicurezza afghano ha dichiarato anche che lui e altri consulenti senior hanno recentemente creato una chat di gruppo privata online che include fino a 100 funzionari afgani che lavoravano con il governo. L’obiettivo è controllare dove sia ogni individuo e assicurarsi che siano tutti al sicuro. Ormai è evidente che i talebani siano una minaccia per quanti hanno collaborato con americani ed europei. Le parole di Nasser Waziri confermano i rastrellamenti degli islamisti: vanno casa per casa per scoprire dove si sono nascosti i loro “nemici”. Prendono di mira i familiari, minacciano, uccidono senza pietà. Leggi anche l’articolo —> Afghanistan, bambini lanciati oltre il filo spinato: madri aiutate dai soldati [VIDEO]

Haji Mullah Achakzai

 

 

nino d'agata morto

Addio a Nino D’Agata: cinema e tv piangono l’attore e doppiatore di successo

stazzema folgorato fulmine

Stazzema, il cellulare attira il fulmine, 35enne folgorato: è in buone condizioni