in

Trump Premio Nobel per la Pace 2021, candidatura clamorosa

Donald Trump Premio Nobel per la Pace 2021, candidatura clamorosa e non sarebbe una bufala. «Per i suoi meriti, penso che abbia fatto molto più di più degli altri candidati al Premio Nobel per cercare di ottenere la pace tra le nazioni». Con queste le parole il deputato norvegese Christian Tybring-Gjedde, eletto tra le file del partito populista del suo paese, ha proposto il nome del 45º presidente degli Usa come Premio Nobel per la pace 2021. Secondo questi il Tycoon avrebbe mediato la pace tra Israele ed Emirati Arabi. 

leggi anche l’articolo —> Morto Robert Trump fratello minore di Donald, il presidente commosso: «Il mio migliore amico»

Trump Premio Nobel Pace

Trump Premio Nobel per la Pace 2021, candidatura clamorosa: non è una bufala

«Dato che si attende che altre nazioni mediorientali seguano il percorso fatto dagli Emirati, questo accordo potrebbe essere un punto di svolta che trasforma il Medio Oriente in una zona di prosperità e cooperazione», così nella lettera presentata per la candidatura di Trump. Tybring-Gjedde, che è tra l’altro anche presidente dell’Assemblea parlamentare della Nato, aveva caldeggiato la nomina del presidente Usa anche due anni fa, nel 2018, dopo il vertice di Singapore tra Trump stesso e Kim Jong-un.

Trump Premio Nobel PAce

«Avrebbe mediato la pace tra Israele ed Emirati Arabi Uniti»

Secondo il deputato norvegese all’americano Donald Trump andrebbe riconosciuto il merito di avere «facilitato i contatti tra le parti in conflitto e nel creare nuove dinamiche in altri conflitti in corso da tempo. Come la disputa sul confine del Kashmir tra India e Pakistan e il conflitto tra Corea del Nord e Corea del Sud». Ma non è finita qui: Tybring-Gjedde ha elogiato il presidente Usa anche per aver ritirato un gran numero di truppe dal Medioriente.

«Nei fatti Trump ha interrotto una costante in corso da 39 anni. Durante i quali i presidenti americani avevano iniziato una guerra o portato gli Stati Uniti in un conflitto armato internazionale. L’ultimo presidente ad evitarlo è stato il vincitore del Premio per la pace Jimmy Carter», si legge sempre nella lettera. Leggi anche l’articolo —> Giuseppe Conte, Buttafuoco: «Dovrà scapparsene di notte», la visione strategica di Sallusti

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Verissimo anticipazioni

Verissimo anticipazioni, torna su Canale 5 da sabato 12 settembre: ecco il primo ospite

cecilia capriotti instagram

Cecilia Capriotti, indimenticabile il saluto all’estate: «Quello scoglio soffrirà di una tremenda solitudine»