in

Vaccino Covid Pfizer, prime dosi in viaggio verso l’Italia: come avverrà la distribuzione

Mancano pochi giorni al V-Day in tutta Europa, che si carica quest’anno di un valore ancora più simbolico. Da domenica 27 dicembre 2020 al via in Italia alla campagna di vaccinazione di massa per fermare la pandemia di Coronavirus. Il Vaccino Covid Pfizer-Biontech è in viaggio: i tir dell’azienda farmaceutica con le 9.750 dosi hanno lasciato il Belgio. Dai confini italiani saranno scortati dalle forze dell’ordine fino a Roma, all’ospedale Spallanzani. Le tante dosi saranno poi distribuite il 26 dicembre ai 21 siti principali di riferimento.

leggi anche l’articolo —> Il Covid è letale anche per i giovani: quanti sono in Italia i morti sotto i 50 anni

vaccino covid pfizer

Vaccino Covid Pfizer, prime dosi in viaggio verso l’Italia: come avverrà la distribuzione

«Sarà un Natale diverso, ma lo sviluppo dei vaccini e il loro lancio a breve sono più di un segnale di speranza per tutti noi», ha dichiarato Giuseppe Conte. Parole di speranza, di buon auspicio per i giorni che verranno. Per il presidente del consiglio «bisogna arrivare a 10 o 15 milioni di cittadini sottoposti a vaccinazione per avere un impatto significativo. Dovremmo arrivarci ad aprile». Il premier ritiene che non serva una vaccinazione obbligatoria: «Un rifiuto di massa è un’ipotesi residuale, se sorge il problema vedremo…», ha precisato. La prima a vaccinarsi in Italia sarà un’infermiera dell’ospedale Spallanzani, Claudia Alivernini, impegnata in prima linea nella battaglia contro il Covid. Poi toccherà ad operatori sanitari, ospiti e personale delle Rsa. Come spiega “Sky Tg24”: “delle 9.750 dosi iniziali Pfizer consegnate allo Spallanzani. Una parte sarà trasportata a Pratica di Mare dove cinque aerei (due C27J dell’Aeronautica, due Dornier Do. 228 dell’Esercito e un P-180 della Marina) raggiungeranno le mete più lontane”. Nella seconda fase della campagna, non appena disponibili i vaccini delle altre aziende, l’hub principale per lo stoccaggio delle dosi sarà l’aeroporto di Pratica di Mare. Da qui partiranno infine per raggiungere i 21 “Sub Hub”, strutture militari dislocate in tutte le Regioni che garantiscono le misure di sicurezza.

vaccino covid pfizer

Arcuri: «Non ci saranno corsie preferenziali, arriverà il turno per tutti gli italiani che vorranno vaccinarsi»

«Pfizer ha assicurato che nella settimana dal 28 dicembre arriveranno altre 450 mila dosi portate direttamente dall’azienda nei 300 punti somministrazione scelti con regioni e province autonome», ha dichiarato Arcuri. Il commissario straordinario ha assicurato che «non ci saranno corsie preferenziali, arriverà il turno per tutti gli italiani che vorranno vaccinarsi». E per gli indecisi, «da fine gennaio inizieremo una campagna di comunicazione molto invasiva. E speriamo molto persuasiva sulle vaccinazioni. Avremo un call center, un sito. Soprattutto le persone fragili dovremo contattarle noi e con il sistema sanitario regionale con tessera sanitaria e altri strumenti potremo raggiungerli». Leggi anche l’articolo —> Pranzo di Natale, le regole anti Covid: l’errore comune che potrebbe costar caro

 

Accordo Brexit

Accordo Brexit, cosa cambia dal primo gennaio: addio all’Erasmus e nuove regole per il lavoro

Amadeus

Sanremo 2021 il pubblico ci sarà, “Dagospia”: “400 persone bloccate su una nave da crociera”