in

Vittorio Brumotti aggredito in un quartiere di Roma durante un servizio per Striscia

Lo storico inviato di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti, è stato aggredito per l’ennesima volta mentre si trovava impegnato con la sua troupe a girare un filmato per il programma. Attimi di panico per Brumotti e i suoi collaboratori, i quali sono stati costretti a richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine per riuscire a salvarsi dall’aggressione. L’episodio è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, 20 Aprile 2021, nella borgata Quarticciolo, periferia sud-est di Roma. Un episodio di violenza che ha richiamato l’attenzione dei social, i quali si sono schierati nella maggior parte dei casi con il famoso inviato. C’è anche chi non ha preso le difese di Vittorio.

Vittorio Brumotti

Vittorio Brumotti è stato aggredito a Roma durante un servizio per Striscia

Vittorio Brumotti è stato aggredito nel tardo pomeriggio di ieri, 21 Aprile 2021, nella borgata Quarticciolo, periferia sud-est di Roma. L’inviato di Striscia la Notizia si trovava a Roma perchè impegnato a girare uno dei suoi soliti servizi sullo spaccio di sostanze stupefacenti. Vittorio, il suo cameraman e un altro giornalista sono stati picchiati da un gruppo di persone, riportando lividi ed escoriazioni. Dopo la brutale aggressione, Brumotti e i suoi colleghi sono riusciti a trovare riparo  all’interno di un furgone. Immediato è stato l’intervento delle Forze dell’Ordine che hanno ripristinato l’ordine. Per l’inviato e tutta la sua squadra sono arrivati moltissimi messaggi di solidarietà sui social. Tra i tanti messaggi positivi anche alcuni fuori dal coro, come ad esempio quello di Chef Rubio.

ARTICOLO | Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti a San Luca: il video choc tra i bambini
ARTICOLO | Vittorio Brumotti a “Verissimo”: «Mi hanno chiuso tra le porte dell’autobus», Toffanin allibita

Vittorio Brumotti aggredito

Il commento di Chef Rubio

Su Twitter, Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, ha espresso il suo personale punto di vista su quanto accaduto a Roma a Vittorio Brumotti e ai suoi collaboratori: «Non sapete nulla del core immenso del Quarticciolo, voi giornalisti da strapazzo vi dovreste vergognare per la propaganda infame che riservate a chi è abbandonato dallo Stato, e resiste nonostante tutto con dignità e umanità. Brumotti sei un infame, troppe poche te n’hanno date». Vedremo come andrà a finire tutta questa storia. Sicuramente non tarderà ad arrivare la risposta di Brumotti. >> Altri Gossip

Media sondaggi, secondo Termometro Politico la Lega risale mentre il Pd è in calo

vaccino pfizer figliuolo

Svelato il contratto sui vaccini tra Pfizer e Ue: la verità su prezzi e responsabilità